Gioco legale e responsabile

Poker Pro

Daniel Negreanu

Scritto da
10/09/2012 11:56

38.709


Daniel Negreanu, originario di Toronto, nasce il 26 luglio del 1974 da genitori rumeni, trasferitisi in Canada alcuni anni prima.

Supportato da una famiglia capace di dare spazio alle sue inclinazioni, fin da giovanissimo Daniel decide di inseguire il suo primo “progetto”: diventare un giocatore di poker professionista, obiettivo che non gli farà terminare gli studi a pochi passi dal diploma.

A 21 anni “Kid Poker” tenta il grande salto verso Las Vegas, ma come è accaduto a molti altri grandi del poker l’esperienza fu fallimentare, tanto che fu costretto a tornare a Toronto per ripartire di fatto da zero. Avrà modo di rifarsi di lì a non molto.

Il suo primo braccialetto WSOP, preceduto da alcune soddisfazioni raccolte in varie card room, arriva infatti nel 1998, quando Daniel Negreanu ha soltanto 23 anni: vince un evento di Pot Limit Hold’em da 2.000 $ di buy-in, superando al tavolo finale quella che di lì a poco sarebbe diventata un’altra leggenda del Texas Hold’em, ovvero Chris “Jesus” Ferguson.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Forte di una vittoria da 169.000 $ che lo ha reso celebre e rispettato, Negreanu continua a frequentare i tornei di poker live in giro per gli USA, collezionando diversi successi in tornei dal buy-in di poche centinaia di dollari, che tuttavia risultano preziose per il suo bankroll.

POKERSTARS.NET - $8.2 million haul puts Canadian Daniel Negreanu

Sul finire del 1999 arriva un altro importante successo: la conquista al Trump Taj Mahal di Atlantic City dello United States Poker Championship, un torneo da 7.500 $ di buy-in la cui prima piazza gli vale 210.000 dollari.

Gli anni passano, e la striscia di risultati positivi ottenuti da Daniel Negreanu si allunga incredibilmente, anche se il canadese vuole il colpo grosso: un nuovo braccialetto WSOP.

Lo sfiora nel 2002, quando arriva secondo nell’evento da 5.000 dollari di Omaha hi/low, poi vinto da Mike Matusow. Negli anni che seguiranno, Daniel confiderà che – nonostante ad oggi abbia all’attivo 4 braccialetti WSOP – risultati come questo gli fanno credere che avrebbe potuto fare anche di più.

Quel di più arriva soltanto l’anno seguente: nel 2003 Negreanu vince infatti l’evento di S.H.O.E. da 2.000 $ delle WSOP, una variante di mixed games che comprende Seven Card Stud, Hold’em, Omaha hi e Seven Card Stud hi/low. Per lui un trionfo dal valore di 100.000 $, ma la soddisfazione di aver bissato quanto fatto alcuni anni prima vale per Daniel molto di più.
In quello stesso anno, giunge secondo in un evento WSOP di No Limit Hold’em da 3.000 $ vinto da Phil Hellmuth: un’altra delle ragioni per cui i due non arriveranno mai ad amarsi particolarmente.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Viene quindi il 2004: senza alcun dubbio, l’anno più incredibile della fantastica carriera di Daniel Negreanu. Questo il suo incredibile palmarès nell’arco di soli dodici mesi: 4 tavoli finali WSOP, un braccialetto nell’evento da 2.000 $ di Limit Hold’em, nonché quattro tavoli finali WPT, culminati in due vittorie a distanza di appena due mesi.
Come se non bastasse, sempre nel 2004 vincerà anche il Championship Poker a Las Vegas, davanti a Freddy Deeb: solo in quell’anno Negreanu ha vinto qualcosa come 3.750.000 dollari. Amazing.

Nel 2006 vince anche il Championship Event del WSOP Circuit a Robinsonville: un torneo da 10.000 $ di buy-in, che vale un primo premio di ben 755.000 $. Ma non basta.
Arriva anche secondo al Tournament Of Champions del Rio, dietro a Mike Sexton e vincendo altri 325.000 $. Alle WSOP di quell’anno guadagnerà solo piazzamenti, ma finirà terzo al WPT Five Diamond Classic, vinto da Joe Hachem: il gradino più basso del podio vale comunque 592.000 $.

Nel 2007, ancora una volta Daniel Negreanu si rende protagonista di successi sfiorati. E’ infatti secondo al WPT di Tunica dietro alla meteora Bryan Sumner, ed ancora terzo e quinto in due eventi WSOP, risultati che seppure ottimi gli lasciano l’amaro in bocca.

Il pro di PokerStars non si arrende, e il 2008 lo premia: vince infatti il quarto braccialetto, a coronamento di una edizione WSOP vissuta da protagonista, ed anche alle WSOPE si mette in buona luce, finendo fra l’altro quinto nel Main Event che vedrà John Juanda laurearsi campione.

Nel 2009 ancora WSOP e WSOPE che vedono Daniel protagonista, ma ancora una volta l’annata è punteggiata da due grosse delusioni. Nonostante ben otto ITM ottenuti all’ombra del Rio, Negreanu è secondo dietro a John Parker, mentre al Main Event WSOPE è Barry Shulman a superarlo in modo beffardo.

Nel 2010, Daniel Negreanu – pur continuando a far bene nei tornei – si è anche dedicato con più costanza al cash game online: lo si può trovare su PokerStars ai limiti $100/$200, dove si confronta contro abili avversari in modo da migliorare le sue prestazioni a trasmissioni come High Stakes Poker, dove spesso si è reso protagonista di prove deludenti.

Al contrario, come torneista a ben poco da invidiare a qualcuno, visto che in carriera Negreanu ad oggi ha vinto circa 12.600.000 $, per un risultato che lo piazza al secondo posto nella All Time Money List, superato soltanto da Phil Ivey.

Nel 2011 centra un secondo posto da 1 milione di dollari al Super High Roller da 100.000$ di buy-in del PCA di Bahamas, tornando in testa alla All Time Money List ma venendo di lì a poco superato nuovamente, stavolta da uno scintillante Erik Seidel.