Gioco legale e responsabile

Altra Strategia

Come scoprire se puoi avere risultati a poker nel lungo periodo. Il win rate

Il win rate non è solo un mero indicatore di come stanno andando le cose in un determinato momento, ma anche una spia di come esse andranno in futuro. Vediamo in che modo.

Scritto da
05/05/2021 18:00

941


Win rate

Il win rate come strumento di proiezione

Sappiamo tutti che i giocatori di poker non guadagnano uno “stipendio”, nemmeno quelli che giocano seriamente a tempo pieno. Con il win rate, però, è possibile capire se ci si può avvicinare al concetto.

Il win rate come strumento

Dato che non hanno stipendi, come possono i giocatori sapere se e quanti soldi faranno? 

È solo una grande scommessa, oppure i giocatori possono davvero stimare quanti soldi vinceranno (o perderanno)?

Il fatto è che i players possono fare tali stime, principalmente usando il loro attuale tasso di vincita, il win rate, come mezzo oggettivo per capire se faranno bene o male in un dato periodo di tempo.

Per coloro che giocano a poker online, ci sono molti tipi di software in grado di monitorare il gioco in vari modi, incluso il calcolo della percentuale di vincita. 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Normalmente il tasso di vincita è definito dai big blind vinti o persi per 100 mani giocate, quasi sempre espresso come BB / 100. 

Può anche essere definito come denaro vinto o perso per 100 mani giocate, o money / 100.

Il poker live

Se sei un giocatore dal vivo, invece, dovrai tenere traccia dei tuoi risultati in modo manuale, anche se pure lì puoi trovare app per aiutarti con la conservazione dei dati. 

Nel caso del gioco live, spesso i giocatori calcolano la percentuale di vincita in base a quanti soldi vincono o perdono per ora giocata (money / ora) o come big blind all’ora (BB / ora).

Per rendere più comprensibili le percentuali di vincita, immaginiamo due tipi di giocatori, il giocatore X e il giocatore Y.

Se il giocatore X ha una percentuale di vincita di 10 BB / 100 e gioca cash game Omaha pot-limit 0,50 / 1, significa che guadagna € 10 ogni 100 mani giocate. 

Qualora il giocatore X gioca 5.000 mani al mese mantenendo quella percentuale di vincita, vincerà € 500.

Se il giocatore Y ha una percentuale di vincita di -5 BB / 100 e gioca un cash game PLO 0,50 /  1, ciò significa che perde € 5 ogni 100 mani. Se il giocatore Y gioca 1.000 mani con la stessa percentuale di vincita, perderà € 50.

Gli esempi di win rate

In entrambi i casi, i giocatori conoscono i loro tassi di vincita attuali e li usano per stimare ciò che vinceranno o perderanno su campioni di dimensioni maggiori. 

Tieni presente che le percentuali di vincita derivate da un numero maggiore di mani saranno più utili come indicatore di risultati futuri rispetto alle percentuali di vincita provenienti da piccoli campioni.

Win rate

Ovviamente, a volte i giocatori correranno sopra o sotto il valore atteso (EV +/-), ma a lungo termine, i numeri si avvicineranno a quello che oggettivamente dovrebbero essere, rendendo la percentuale di vittorie o di sconfitte di un giocatore, ben più precisa in relazione ai risultati futuri.

L’obiettivo di ogni giocatore di poker è quello di aumentare la sua percentuale di vincita e quindi aumentare i profitti. 

Tuttavia, ciò non accade da solo. L’aumento della percentuale di vittorie risulta da uno studio mirato e da un duro lavoro alle spalle. 

Potrebbe essere necessario concentrarsi su alcune questioni tecniche o aree di preoccupazione come il limping preflop, il call flat preflop, le continuation bet sui flop, il barreling ai turn e / o le value bet sui river. 

Migliorare queste aree può aiutarti ad aumentare il tuo win rate.

Piccoli consigli sempre utili

Puoi anche aumentare i tuoi profitti imparando come evitare abitudini che possono diminuire la tua percentuale di concentrazione e quindi di vincita come guardare video mentre giochi, stare al telefono durante le sessioni, andare in tilt, giocare troppi tavoli contemporaneamente o non prestare attenzione a mani in cui non sei coinvolto. 

Tutto ciò che ti impedisce di giocare al tuo A-Game può (e probabilmente lo farà) influenzare negativamente la tua percentuale di vittorie.

Una volta capito come calcolare quanti soldi puoi guadagnare, dovrai poi decidere quante ore potrai dedicare al gioco, nonché quanti sforzi sei disposto a fare per raggiungere i tuoi obiettivi e per aiutarti posizionarti per crearne di nuovi.

Che tu sia un giocatore professionista o ricreativo, è davvero possibile avere successo nel poker fintanto che sei disposto a dedicarti sia a monitorare accuratamente come stanno andando le cose, che a dedicare tempo e sforzi per migliorarle. 

Lavora sodo e sarai in grado di ottenere costanza con le tue vincite nel poker, forse anche fino al punto in cui puoi pensare ad esse come a una sorta di “stipendio”.