Vai al contenuto

I nemici del poker vanno sulla luna: l’ultima sfida di Adelson

adelson-moon

Sheldon Adelson, numero uno di Las Vegas Sands, nemico pubblico e giurato del poker online, ha annunciato di aver investito 16,4 milioni di dollari nel progetto spaziale israeliano per sbarcare sulla luna. 

SpaceIL, organizzazione no-profit, partecipa al concorso Google Lunar XPRIZE: è la favorita su una super concorrenza di 17 compagnie (partecipa anche l’Italia con il team AMALIA) ed entro il 2015 si è candidata allo sbarco lunare. Adelson ha deciso di sostenere il progetto.

In palio ci sono 40 milioni di premi ed incentivi (che copriranno solo una parte dei costi), oltre ad ulteriori bonus legati a “prestazioni” singolari, come trascorrere una notte lunare oppure scoprire manufatti presenti sul satellite. 

Google Lunar XPRIZE premia la prima compagnia privata che riuscirà ad atterrare sulla superficie lunare e percorrere 500 metri con la propria navetta. Dovranno inoltre essere trasmessi sulla terra due “Mooncasts”. Data di scadenza: 31 dicembre 2015.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

SPACEIL ha preso la cosa molto sul serio e Adelson ha aderito al progetto: vuole che Israele diventi la quarta potenza lunare dopo Stati Uniti, Russia e Cina. Per lui 16,4 milioni sono noccioline. 

L’anno scorso ha finanziato il Partito Repubblicano per 100 milioni ed ha dichiarato di essere disposto a “sborsare” qualsiasi cifra necessaria per debellare il gambling su internet negli Stati Uniti. D’altronde è proprietario della prima compagnia di gioco live del pianeta, nonché re indiscusso di Macao.

 

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.