Gioco legale e responsabile

Business

Perché il Poker Americano rischia di tornare all’età della pietra

Scritto da
06/03/2015 12:11

3.335


Nel dicembre del 2011, Virginia Seitz, assistente del Dipartimento di Giustizia statunitense (Procura Generale), fornì un’interpretazione autentica del Wire Act (legge federale sul Betting telematico approvata nel lontano 1961), sdoganando il poker online dalla morsa della normativa statunitense.

L’assistente alla Procura Generale arrivò alla conclusione che i divieti previsti dal Wire Act dovevano essere applicati solo alle scommesse sportive (che negli States sono consentite solo live nei casinò del Nevada).

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Da quel momento, Nevada, Delaware e New Jersey presero la palla al balzo ed autorizzarono i loro mercati interni. Ma ci sono una decina di stati che stanno per compiere il medesimo salto (California in testa).

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.
bush-adelson

Adelson con George Bush e Shimon Peres. E’ tra i principali finanziatori del Partito Repubblicano e dello Stato di Israele

Negli USA però ogni legge passa sempre dalle lobby. Ed i sostenitori del gioco online devono fare i conti con il potentissimo Sheldon Adelson, boss di Las Vegas Sands, schierato apertamente contro l’e-gaming, per interessi dichiarati, visto che dirige la più potente società di casinò mondiale.

Così Adelson ha finanziato un nuovo progetto di legge, il cui nome è tutto un programma: Restoration of America Wire Act (RAWA), una nuova interpretazione dettata solo dalle esigenze di Mister Adelson.

Questa particolare “contro riforma” sarà discussa in Congresso il prossimo martedì e potrebbe riportare il poker online statunitense all’età della pietra.

John Pappas, il direttore esecutivo della Poker Players Alliance, segue con grande apprensione questo attacco frontale condotto da Sheldon Adelson. In caso di successo, tutti i mercati dell’online statunitensi verrebbero bloccati. E giocare su internet sarebbe illegale nei 50 stati.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento