Gioco legale e responsabile

Business · casino

CONTROTENDENZA. Il Dusk Till Dawn smantella blackjack e roulette e va “All in” sul poker live

Il Dusk Till Dawn di Nottingham torna alle origini: via i tavoli da casinò, la sala torna ad essere una poker room per i tornei live. La seconda giovinezza del texas hold'em in Gran Bretagna e non solo...

Scritto da
10/12/2019 13:03

1.906


Il casinò Dusk Till Dawn di Nottingham torna alle origini: punterà tutto sul poker, eliminando l’offerta di tutti i giochi da casinò. Smantellati già i tavoli di roulette e blackjack per far spazio ai tornei di poker che stanno vivendo una seconda giovinezza, in Gran Bretagna e non solo.

Series come il “Goliath” nel 2019 hanno registrato field record. Lo stesso si può dire negli Stati Uniti con le World Series. Anche l’EPT nelle tappe di Barcellona e Praga ci ha abituato a numeri molto forti, per non parlare dei tornei “minori”.

La poker room del Dusk Till Dawn

Lasciamo perdere l’apatia italiana: nel nostro paese i casinò ancora non hanno capito le potenzialità del poker live e della sua capacità attrattiva nei confronti della clientela. All’estero la musica è ben differente e non meraviglia più di tanto questo nuovo trend in UK.

La sala da gioco del Regno Unito era stata inaugurata nel 2007 come la poker room più grande d’Europa.

Il black friday nel 2011 aveva però messo ko la spinta promozionale dell’industria del poker ed anche il Duskt Till Dawn era stato costretto a fare un passo di lato ed implementare l’offerta come un vero e proprio casinò.

 

Ricordiamo ancora uno dei momenti più caldi nel 2018 quando Jake Cody vinse un high roller nella sala e decise di puntare la vincita, circa 42mila sterline ( 60.000 dollari) sul nero alla roulette. Uscì il 22 nero e Cody raddoppiò (non proprio un comportamento responsabile…). Citiamo questa storia per farvi capire come la tentazione di azzardare sia forte anche per alcuni poker players esperti se si ritrovano a giocare un torneo all’interno di un casinò.

La gamblata di Jake Cody al Dusk Till Dawn

Le nuove leggi in UK sul gambling ed la ritrovata popolarità del poker live hanno rimesso però tutto in discussione.

Il proprietario Rob Yong (responsabile anche di partypoker live) dopo aver analizzato molto bene i numeri, ha deciso di fare questo passo coraggioso, per dare alla sala la possibilità di avere nuovi spazi per ospitare grandi tornei internazionali. E senza dubbio la partnership con party ha il suo peso in questa decisione.

Il cambio di rotta è stato ufficializzato da Yong la scorsa settimana su Twitter e molti giocatori hanno affermato che, una volta smantellati i giochi da casinò, rientreranno nella sala di Nottingham a giocare a poker con maggiore serenità.

Ecco il video con lo smantellamento dei giochi da casinò:

 

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento