Gioco legale e responsabile

Curiosità

5 calciatori europei con la passione per il poker. Che bomber nostalgico il numero 2!

Il poker è una passione trasversale, capace di contagiare anche i calciatori. Ecco 5 calciatori europei che amano il Texas Hold’em. Ce n’è un po’ per tutti i gusti: atleti ancora in attività, ex bomber dal sapore nostalgico, ma anche centrocampisti e difensori.

Scritto da
21/02/2020 17:00

3.220


Qualche giorno fa vi raccontavamo la storia di Ian Bishop, ex centrocampista del Manchester City e grande appassionato di poker Texas Hold’em. Sono davvero tanti i calciatori, in attività e non, che amano giocare a carte e che spesso si cimentano nei tornei multitavolo.

Oggi vogliamo parlarvi di cinque tra i calciatori europei più famosi che hanno deciso di mettersi alla prova non solo sul campo, ma anche al tavolo. D’altra parte entrambe le superfici sono verdi, no?

 

Pique poker

Gerard Piqué

 

Gerard Piqué

È probabilmente il calciatore europeo più noto ad amare il poker. Il difensore centrale del Barcellona, nonché compagno di Shakira, ha diversi interessi al di fuori del pallone, come dimostra anche il suo coinvolgimento nell’ATP Cup di tennis.

Carte in mano, il nazionale spagnolo se la cava altrettanto egregiamente, come dimostra il 2° posto ottenuto l’anno scorso all’EPT Barcellona High Roller da €25.000. In quell’occasione, Gerard Piqué si arrese soltanto a Juan Pardo, incassando €352.950.

Per la cronaca, un altro giocatore del Barcellona, Arturo Vidal, andò a premio in quell’evento, piazzandosi al 5° posto.

Thomas Brolin

148 partite (tra il 1990 e il 1995, con un ulterior parentesi nel 1997) con il Parma, condite da 20 reti, per l’ex nazionale svedese Thomas Brolin, uno dei protagonisti del grande Parma di Nevio Scala. Giocatore polivalente, Brolin era un’ala offensiva spesso utilizzata come seconda punta, capace di segnare 26 reti in 47 partite con la Svezia.

L’incontro con il poker è avvenuto per lui nel 2006, quando partecipò a Football & Poker Legends, un format andando in onda prima dei Mondiali di Germania in cui alcuni giocatori di poker e calciatori rappresentavano la propria Nazione:

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Grazie agli ottimi risultati in quell’evento, Brolin parteciò anche alle World Series of Poker. Il suo miglior risultato rimangono il 23° posto nell’EPT Main Event Praga e il 38° nell’EPT Grand Final Main Event Montecarlo, entrambi nella 4° stagione del circuito.

Jan Vang Sorensen

Probabilmente il meno noto tra i cinque, Jan Vang Sorensen è però l’ex calciatore che tra loro ha ottenuto i risultati di maggior prestigio. Ritiratosi a soli 30 anni a causa di un brutto infortunio al ginocchio, il danese si è dimostrato molto più a suo agio al tavolo che sul campo.

Sorensen ha al suo attivo 12 piazzamenti a premio alle WSOP, impreziositi da ben due braccialetti. Nel 2002 vinse un torneo da PLO di $2.500 (per $185.000) mentre tre anni dopo fece suo un Seven Card Stud da $5.000 ($293.275 di primo premio).

L’ex giocatore dell’Odense nel 2008 ha pure vinto il Master Classics of Poker, per una prima moneta da €623.100. Davvero niente male.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Jan Molby

L’ex centrocampista del Liverpool al suo attivo ha soltanto due piazzamenti a premio (stando ai dati riportati da Hendon Mob), ma uno è un rispettabilissimo 45° posto all’EPT Main Event Copenaghen 2012, mentre l’altro è addirittura la vittoria in un Red Diamonds di Liverpool nel 2007.

Il danese ha militato nel Liverpool per ben 11 anni, dal 194 al 1995, mettendo a segno un totale di 62 reti, di cui 42 su calcio di rigore. Dal 1982 al 1990 ha fatto parte della nazionale danese, incamerando 33 gettoni di presenza e 2 marcature.

Molby ha giocato parecchio anche a poker online.

John Arne Riise

Lo specialista dei calci di punizione John Arne Riise, ex Liverpool e Roma, era famoso non soltanto per l’incredibile potenza del suo piede sinistro, ma anche per la sua passione per la vita mondana e per il poker.

In realtà, carte alla mano non si è rivelato questo giocatore sopraffino. In “carriera” ha ottenuto soltanto un piazzamento a premio, seppure si tratti di un 2° posto in un torneo da €600 dell’Irish Poker Open & Norwegian Championship 2017.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento