Gioco legale e responsabile

Curiosità

‘Giocherà pure bene, ma quanta fortuna ha avuto Ivey!’

Scritto da
07/04/2014 16:40

8.168


Quella che stiamo per mostrarvi è una piccola chicca: un’e-mail del 2010 che Howard Lederer intendeva inviare soltanto a Phil Gordon, ed invece finì per essere mandata a tutto il team pro di Full Tilt Poker, Phil Ivey compreso. Ovvero, l’ultimo che avrebbe dovuto leggerla.

Per capire meglio di che si tratta occorre però fare un passo indietro, fino al 22 giugno del 2010, quando il Black Friday era ancora lontano e Phil Ivey aveva appena vinto il suo ottavo braccialetto WSOP, nel torneo da 3.000 dollari di H.O.R.S.E.: tutto il mondo del poker aveva gioito all’ennesimo risultato di uno dei giocatori di poker più amati al mondo, ma Howard Lederer aveva le sue buone ragioni per non essere allegro.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Quell’estate, infatti, lui e Phil Ivey avevano fatto una scommessa: se il Tiger Woods del poker avesse vinto due braccialetti nel corso delle World Series Of Poker a cavallo fra il 2010 ed il 2011, Lederer avrebbe dovuto dargli 5 milioni di dollari. In realtà, proprio a causa del Black Friday, Ivey alle WSOP del 2011 non si presenterà neppure, ma allora era inimmaginabile, e Lederer si sentiva già sulle spine a causa della prop bet.

Phil Gordon lo sapeva bene, e così (rispondendo ad una e-mail che invitava tutto il team ad un evento di beneficenza) in quella data lo punzecchiò, scrivendogli: “Immagino che la vittoria di Ivey ti stia facendo sudare parecchio, semplicemente fantastico!“. Convinto di rispondere soltanto a lui, ma schiacciando invece il tasto “rispondi a tutti” Lederer non si fece pregare nel dire la propria opinione: peccato che così facendo quelle righe le lessero un po’ in troppi.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Howard infatti scrisse: “Oggi mi sono dovuto sorbire un sacco di stupidaggini a proposito di quanto avesse voluto vincere, quando tutto quello che ho visto è stato un tizio che è andato all-in per le sue ultime 3 bet per dieci volte e le ha vinte tutte. Sono sicuro che abbia giocato bene, ma Gesù…”. Poco più tardi Phil Gordon gli farà notare l’errore, sempre tramite e-mail, ma ormai la frittata è fatta!

A rendere pubblica la missiva, ritrovata per caso tra le sue vecchie e-mail, è stato proprio uno dei vecchi membri del team pro online di Full Tilt Poker, che trovandola divertente e non avendo particolari motivi per stimare al giorno d’oggi Howard Lederer ha pensato bene di postarla su TwoPlusTwo, con commenti da parte del pubblico statunitense che si possono facilmente immaginare…

Se fosse stato il primo di aprile avremmo pensato ad uno scherzo ben riuscito, ma controllando il calendario pare si possa stare sereni: si tratta semplicemente di un “fail”