Gioco legale e responsabile

Curiosità

Gus Hansen sconfitto nel campionato del mondo di Racketlon

Scritto da
01/12/2012 15:07

3.992


Gus Hansen, come ricorderete, già dallo scorso anno si è dedicato in modo costante al racketlon, una disciplina molto in voga nel nord Europa e che coniuga assieme quattro sport giocati con la racchetta, in particolare tennis tavolo, badminton, squash e tennis: giusto ieri il danese è arrivato fino ai quarti di finale, battuto poi di misura dal connazionale Dane Kasper Jonsson.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Non è affatto un brutto risultato per Hansen, che nonostante partisse con un ranking certo non di primo piano – 71esimo, in virtù della partecipazione dello scorso anno – è stato capace di battere nel secondo turno un osso duro come Peter Duyk, che invece nella stessa graduatoria è nono.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Proprio il secondo turno era stato lo scoglio insuperabile che lo aveva frenato nel 2011, e per poco Gus non è riuscito nell’impresa visto che ha perso 68 a 64, uscendo sconfitto in tre round su quattro e pagando un dazio particolarmente pesante nel badminton, ma infliggendo una severa lezione al rivale nello squash, che a giudicare dai risultati sembra essere la sua specialità di punta.

In questo sport, infatti, per ogni disciplina si gioca un “set” da 21 punti, che poi vengono sommati complessivamente: è importante quindi cercare di essere competitivi in tutte le discipline, in modo da poter subire sconfitte di misura in quelle in cui si è più deboli e guadagnare un netto vantaggio in quelle dove ci si rivela maggiormente competitivi.

Dopo i pessimi risultati che sta accumulando su Full Tilt Poker – da quando la poker room ha ripreso l’attività Gus ha perso due milioni di dollari – una iniezione di fiducia era quello che gli serviva: chissà però se basterà per invertire la tendenza al tavolo da poker.