Vai al contenuto

Kevin Boudreau: il mondo del poker lo vuole salvare

Kevin Boudreau alle WSOP 2013 (courtesy PokerNews.com)Kevin Boudreau, il giocatore trovato esanime nel parcheggio del Rio, è ancora ricoverato in condizioni critiche: il mondo del poker non sta a guardare e raccoglie fondi, con Jonathan Little fra i più attivi.

L’emorragia cerebrale che ha colpito “Phwap“, pare a causa di un problema congenito, ha costretto i medici a una delicata operazione chirurgica. Il recupero si preannuncia lento ed incerto, ma Kevin sta comunque dando timidi segnali di miglioramento.

Nel frattempo, i suoi parenti hanno lanciato un appello, con lo scopo di raccogliere 50.000 dollari: serviranno quasi tutti per trasportare Boudreau in Colorado, vicino alla propria famiglia e presso un centro specializzato.

Al momento sono stati raccolti oltre 15.000 dollari, non senza polemiche. C’è chi sostiene che un giocatore come lui non avrebbe bisogno di questo genere di supporto, a differenza di altre persone, ma il parere di chi scrive è che, se davvero così fosse, la famiglia non si metterebbe certo a speculare sulla vita in bilico del proprio figlio per risparmiare un po’ di soldi.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Come dicevamo, Jonathan Little non si è limitato a fare un’offerta al pari di altri professionisti, ma per raccogliere ancora più denaro ha proposto a chiunque donerà dai 50 ai 150 dollari dei suoi video di coaching, che solitamente avrebbero un prezzo superiore.

Certo le WSOP continueranno, con ciascuno a rincorrere il proprio sogno com’è normale e giusto che sia, ma si può scegliere di farlo senza dimenticare che tutto attorno esiste anche un altro mondo, a volte assai meno dorato di un braccialetto.