Gioco legale e responsabile

Curiosità

Kristen Bicknell: “Come sono passata dal Supernova Elite agli high roller live”

Kristen Bicknell è una delle giocatrici di poker più forti al mondo e ha una storia davvero curiosa alle sue spalle, fatta di tanto grinding online. Ne ha parlato nel corso di un'intervista ad Andrew Neeme

Scritto da
23/06/2018 12:03

2.130


Recentemente il professionista di Las Vegas Andrew Neeme ha pubblicato una video-intervista a Kristen Bicknell sul suo seguitissimo canale YouTube. Chi segue il poker conoscerà certamente la testimonial di PartyPoker, una ragazza canadese che negli ultimi anni si è imposta come una delle giocatrici più forti al mondo. A 32 anni, la Bicknell ha già una carriera di grande successo alle spalle, tanto online quanto live.

Ciò che più stupisce, però, è il suo percorso davvero unico: nel giro di poco tempo è passata dal grinding estremo online alla scalata al cash game live a Las Vegas ai tornei high roller in giro per il mondo.

Andrew Neeme e Kristen Bicknell

“Non molto tempo fa io e Kristen giocavamo alla stessa partita: il $5-$10 del Bellagio“, dice Neeme nel video. “Era solo un paio di estati fa, prima che vincesse il secondo braccialetto. Ora lei gioca i tornei high roller”.

Com’è passata dal NL 1.000 a tornei da $50.000 di buy-in? La Bicknell ne ha parlato nel video di Andrew Neeme.

Kristen Bicknell, una mass-grinder a caccia del Supernova Elite

“Scoprii il poker a 18 anni, quando io, il mio ex e alcuni suoi amici giocammo una partita a casa. Da quel primo momento mi innamorai del poker. Proseguii con gli home games, poi scoprii il poker online. E nei successivi 8-10 anni ho grindato come se non ci fosse un domani“.

Già perché dietro all’aspetto di ragazza graziosa e posata, si cela una ex grinder capace di giocare su decine di tavoli per svariate ore al giorno. La Bicknell “massava” Pokerstars e fu proprio l’enorme volume di gioco a permetterle di ottenere lo status di Supernova Elite, con la conseguente rakeback da oltre $100.000 all’anno.

Grindavo praticamente tutto: sit&go, tornei, cash game. Ho ottenuto lo status di Supernova Elite e l’ho rinnovato per due anni, poi il livello medio ai tavoli si è alzato molto e fare soldi online è diventato più difficile. Poi è arrivato il Black Friday e a quel punto ho deciso di spostarmi sul cash game live“.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

Trasferirsi a Las Vegas e scalare il cash game live

Kristen non si è trasferita subito a Las Vegas. Per un periodo ha giocato nelle poker room online dal Canada, diminuendo la massa. Quello fu anche il periodo più difficile della sua carriera.

“Dopo aver smesso di inseguire lo status di Supernova Elite, iniziai a giocare su altre poker room. Per tutta una serie di motivi il mio bankroll era piuttosto piccolo, quindi fu un periodo delicato, nel quale non sapevo se passare ai tornei oppure al cash game live”.

Poi il trasferimento a Las Vegas:

“Decisi di darmi una possibilità live e andai a vivere a Las Vegas. Dopo qualche mese feci levelup al NL 1000, era estate e c’erano le WSOP in corso. Giocai qualche torneo pensando che non fossi molto competitiva, quindi affrontai quell’esperienza a cuor leggero. Oggi posso dire che la giusta attitudine è fondamentale nei tornei e io in quel periodo ero molto positiva perché non avevo grandi aspettative dal mio gioco. Quando vinsi il mio primo braccialetto (il Ladies Event del 2013 per $174.000, ndr) decisi di giocarne molti di più, perché il livello era molto basso”.

Due anni dopo, la Bicknell vinse il suo primo braccialetto in un evento open delle WSOP, un evento di No-Limit Hold’em da $1.500. In quell’occasione incassò $290.000. Da allora, non ha fatto altro che accumulare risultati importanti nei tornei live, alzando sempre più il tiro. Lo scorso marzo ha vinto un high roller a Macao per $300.000 e oggi le sue vincite lorde superano i due milioni di dollari.

Tanto gioco e tanta passione: il segreto di Kristen Bicknell

Dall’online al live, dal cash game ai tornei: come ha fatto ad effettuare tutte queste transizioni con successo? Kristen Bicknell risponde che i fattori determinanti sono due: tanto gioco e tanta passione.

“Per studiare i tornei è stato fondamentale parlare con altri giocatori e osservare i pro molto forti, studiando il loro gioco. Ho fatto tanta hand review, affidandomi anche ai miei amici skillati. Ma se devo trovare la chiave del mio successo è il volume di gioco: ho giocato così tante mani nella mia vita da poter sviluppare abilità e modi di vedere il gioco molto efficaci. Amo giocare, anche quando guardo un video di strategia dopo pochi minuti mi viene voglia di spegnere tutto e andare a giocare. Sono una che fa e impara facendo“.

“E poi devi amare profondamente questo gioco. Io gioco anche il gioco del mio compleanno, perché mi diverte. Guadagnarmi da vivere facendo qualcosa che amo è il massimo”.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento