Gioco legale e responsabile

eSports

Esport Report: la Juventus crea il team di PES, vola l’esport della F1, nasce l’Academy per disabili

L’Esport Report è una finestra sul mondo del videogaming competitivo: ogni settimana vi racconteremo le novità più interessanti. In questa edizione: Ettorito firma per i bianconeri, Esports Series sempre più seguite, ecco gli “Insuperabili”, in Italia tante donne seguono gli esport.

Scritto da
20/12/2019 10:30

1.404


Esport Ettorito Juventus

Il team esport della Juventus accolto da Pavel Nedved

Juventus, ecco Ettorito: i bianconeri entrano negli esport

Non poteva mancare la Juventus tra i grandi club di calcio coinvolti negli esport. I bianconeri parteciperanno alla prossima eFootball.Pro, competizione internazionale di dieci squadre dedicata a eFootball PES 2020.

Lo farà grazie alla collaborazione con gli Astralis, un noto team esport di caratura mondiale (il primo a quotarsi in Borsa), che si occuperà della gestione operativa del team, composto nientemeno che da Ettore ‘Ettorito’ Giannuzzi, Luca ‘Distruttore’ Tubelli e Renzo ‘Loscandalo’ Lodeserto.

‘Ettorito’ non ha bisogno di presentazioni: pluricampione del mondo, l’italiano è uno dei giocatori più forti che la scena competitiva di PES abbia mai visto, probabilmente il più forte in assoluto. Anche Tubelli e Lodeserto sono due ottimi player con diversi risultati importanti a livello internazionale, a completare un team che chiamato a competere per la vittoria finale della eFootball.Pro.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

La manifestazione è stata creata da Gerard Piquè, giocatore del Barcellona a chi la Konami, la casa di sviluppo del videogioco, ha affidato l’organizzazione dell’evento.

Tutti passi per le Esports Series di F1

La terza edizione delle Esports Series F1 è stata vinta dall’italiano David Tonizza, pilota virtuale della Ferrari Driver Academy che a soli 17 anni, e alla sua prima partecipazione nella manifestazione, si è laureato campione del mondo.

Un formato, quello delle Esports Series, che sta raccogliendo numeri sempre più impressionanti. Basti pensare che la vittoria di Tonizza è stata seguita da 5,8 milioni di persone, quattro su cinque delle quali di età inferiore ai 34 anni.

L’attenzione del pubblico cresce costantemente e con incrementi enormi di anno in anno, basti pensare che gli spettatori sono cresciuti del 76% e le reaction sui social del 66%, con un incremento del 35% delle visualizzazioni in diretta.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Gli “Insuperabili”: quando i videogiochi abbattono le barriere

Si chiama Insuperabili Reset Academy E-Games ed è la prima accademia italiana dedicata ai videogiochi come strumento di socializzazione e integrazione per le persone con disabilità.

Il progetto, creato dalla onlus Insuperabili, è sponsorizzato da Microsoft Italia, che fornirà l’adaptive controller della Xbox, un joystick particolare che può essere utilizzato facilmente anche da chi non è normodotato.

La Insuperabili Reset Academy E-Games aprirà ufficialmente i battenti a febbraio 2020 con gli allenamenti dedicati ad una serie di giochi, tra i quali anche FIFA20. I ragazzi verranno seguiti da un team di psicologi ed educatori, sotto l’egida della Lega Nazionale Dilettanti della FIGC.

Gli esport roba da maschi? Assolutamente no!

Secondo il report “Gaming e Esport in Italia”, realizzato da Nielse Sports & Entertainment e anticipato qualche giorno fa dalla Gazzetta dello Sport, l’Italia è il paese in cui la percentuale di donne interessate ai videogiochi competitivi è più alta in Europa.

Nel nostro Paese, la percentuale si assesta al 43%, due punti in più rispetto alla Spagna e addirittura dieci rispetto alla Gran Bretagna, entrambe nazioni in cui lo sviluppo degli esport è nettamente più avanti rispetto all’Italia.

In generale, nel report si evince come tra tutti gli sport, gli esport abbiano fatto registrare un maggior tasso di crescita d’interesse da parte del pubblico: +28% nell’ultimo anno.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento