GIOCARE PUÒ CAUSARE DIPENDENZA PATOLOGICA IL GIOCO È VIETATO AI MINORI DI 18 ANNI

Informati sulle probabilità di vincita e sul regolamento di gioco
sul sito www.aams.gov.it

eSports

Leeroy Jenkins, quando la pura ‘ignoranza’ si fa capolavoro in un video da 40 milioni di click

Dodici anni fa su YouTube appariva forse l’ultimo vero video naturalmente virale della nostra epoca: il mitico Leeroy Jenkins durante una partita di World of Warcraft. Quella giocata completamente senza senso ha reso il suo autore una vera e propria leggenda vivente.

Scritto da
14/05/2017 14:00

1.482


Tanti auguri, Leeroy Jenkins. Se siete appassionati di gaming, o più semplicemente di World of Warcraft, sapete benissimo come un paio di giorni fa sia stato il dodicesimo ‘compleanno’ di un personaggio che ha fatto la storia dei MMORPG (Multiplayer Online Role-Playing Game).

Proprio dodici anni fa, infatti, compariva su YouTube un video che, tra originale e varie versioni replicate, conta quasi 40 milioni di visualizzazioni. Per chi non la conoscesse, ecco la storia di Leeroy Jenkins.

Leeroy Jenkins

Leeroy Jenkins in un’illustrazione di un fan

La gilda PALS FOR LIFE

Giochi come World of Warcraft presentano livelli di crescente difficoltà, dove per eliminare i mostri e i pericoli delle varie mappe servono abilità, coordinazione e gioco di squadra. All’epoca i MMORPG andavano per la maggiore e nel mondo esistevano gruppi di persone (dalle 10 alle 40, tipicamente) che si ritrovavano in audio-chat per coordinarsi.

È infatti l’11 maggio del 2015 quando su un fan forum di World of Warcraft compare un breve video di una sessione di gioco della gilda ‘PALS FOR LIFE’. Il video (che trovate a fondo pagina in versione HD, da oltre 4 milioni di view) comincia con il party che si sta organizzando, sotto il controllo del capo-gilda.

Uno dei membri del party, il cui personaggio si chiama appunto Leeroy Jenkins, è momentaneamente assente perché alle prese con la cena. Ad un certo punto, l’eroe torna online e senza rendersi conto di cosa sia successo fino a lì, si lancia in battaglia con una frase destinata ad entrare nell’immaginario di ogni nerd: “Time’s up, let’s do this. Leroy Jenkins!”

Fenomenologia di Leeroy Jenkins

Il folle gesto di Leeroy Jenkins lascia i suoi compagni di gilda momentaneamente interdetti. Ripresisi dallo shock, gli altri della gilda ‘PALS FOR LIFE’ non hanno altre alternative se non quella di gettarsi in aiuto dell’amico. Va da sé che il risultato è nefasto: tutti i personaggi finiscono per morire sotto i colpi di una cinquantina di Whelp (dei draghetti, per intenderci).

A comandare Leeroy Jenkins c’era un ragazzo di Denver, tale Ben Schulz, che mai si sarebbe aspettato di diventare un’icona del mondo ludico. Il video del suo insano gesto ha fatto così tante visualizzazioni da convincere la Blizzard (la nota casa produttrice di videogiochi, tra cui anche WoW) a invitare Schulz al BlizzCon 2006 – la principale convention nerd mondiale.

Non solo, Leeroy Jenkins è stato citato anche in numerose opere, come ad esempio una puntata della famosa serie tv How I Met Your Mother. Anche Hearthstone, il noto collectible-card game della Blizzard ispirato all’universo di Warcraft, ha dedicato una carta al personaggio di Schulz.

Si tratta per l’appunto di Leeroy Jenkins, un minion leggendario neutrale da 5 mana, con 6 di attacco e 2 di difesa, che ovviamente ha come abilità la Charge (cioè la possibilità di attaccare nel turno in cui viene giocato), e l’inconveniente di evocare sul board dell’avversario due Whelp – non a caso – da 1 di attacco e 1 di difesa.

Leeroy Jenkins: il video diventato leggenda

Fino a 1 minuto e 25 secondi, la gilda ‘PALS FOR LIFE’ cerca di organizzare l’attacco al covo dei draghi, tra l’altro cercando di capire come proteggere al meglio proprio Leeroy Jenkins (che nel frattempo, come si vede dalla sigla sopra al suo personaggio, è AFK – cioè Away FroKeyboard, lontano dalla tastiera).

Buon compleanno, Leeroy Jenkins!

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento