Gioco legale e responsabile

Gossip

Farah Galfond: “Io mantenuta da Phil? Una barzelletta, faccio la poker pro high stakes da 2 anni a Vegas”

Farah Galfond si è tolta un sassolino dalla scarpa, mettendo in chiaro di non farsi mantenere da Phil. Anzi, negli ultimi anni...

Scritto da
02/05/2019 10:58

2.328


Siamo nel 2019 eppure c’è una tendenza ancora molto diffusa a considerare le donne sposate con uomini di successo come delle “mantenute” che senza il supporto economico del loro uomo non sarebbero capaci di combinare niente nella vita. È un modo di ragionare che si trova in moltissimi ambienti e anche il mondo del poker non è da meno: frequentemente, le giocatrici fidanzate con un professionista vengono definite semplicemente come “la ragazza/moglie di…” anche se magari sono a loro volta poker pro.

Mettendosi nei panni di quelle donne che a poker sanno giocare davvero bene eppure devono subire questi pregiudizi quotidianamente, è naturale comprendere la loro frustrazione. Un sentimento che Farah Galfond ha esternato via Twitter per la prima volta, mettendo in chiaro di non essere mantenuta da Phil e di essere molto più della “Signora Galfond“.

Farah Galfond

Il mese tremendo di Farah Galfond

Tutto è iniziato da un tweet. La giocatrice ed ex attrice ha postato uno screenshot dell’app che utilizza per tener traccia dei suoi risultati ai tavoli. Prima di parlarne e mostrarveli, è però necessario fare una premessa: Farah Galfond è milionaria. Ha avuto una carriera di successo nelle soap opera americane e da alcuni anni è una regular dell’Ivey’s Room all’Aria Casino.

Le cifre che perde e vince al tavolo di poker non vanno intese in senso assoluto, un errore che molti fanno soprattutto quando vogliono emulare i poker pro di maggior successo. Le cifre, in questo gioco, vanno sempre contestualizzate: Farah Galfond può permettersi di perdere centinaia di migliaia di dollari al mese perché ha un patrimonio che il 99% delle persone non possiede. Ricordiamo, come sempre, che il poker è un gioco e deve restare sempre un divertimento. Non giocare mai sopra le tue possibilità!

Tornando a Farah, il suo aprile ai tavoli è stato disastroso. La moglie di Phil Galfond lo ha mostrato con grande onestà e trasparenza: negli ultimi trenta giorni ha perso la bellezza di $256.550. Il suo mese era iniziato bene, con due sessioni leggermente positive al $5-$10 e al $10-20. Poi, però, ha perso $5.000 al $20-$40, $62.200 al $300-$600 e ben $150.000 in un’altra partita al $300-$600. Per concludere ha perso $40.650 in una partita del $25-$50. Sono cifre impressionanti ma rapportato al costo di ingresso nelle rispettive partite, non si tratta di niente di trascendentale: alla fine, al $300-$600 ha perso solo tre buy-in e mezzo (si entra con $60.000). Ecco perché è sempre bene contestualizzare nel poker…

Farah Galfond: “Se solo sapeste quanto ho depositato negli ultimi due anni”

Il gesto di Farah è stato apprezzato dai suoi follower e dalla community pokeristica, perché non capita tutti i giorni di vedere un noto giocatore che ammette di avere avuto un mese negativo. Ma tra i tanti commenti ne è arrivato anche uno da parte di un hater, tal Ryan Walker. Commentando il tweet su questo “aprile rosso sangue”, l’utente ha scritto: “Wow stai dilapidando il conto in banca di Phil. Diamine“.

Subito è intervenuta Kara Scott, scrivendo: “E tu invece ti stai mettendo in imbarazzo”. La pro americana Danielle Andersen è stata più diretta: “Also, maybe you should fuck off“. Poi è intervenuta direttamente Farah Galfond, stufa di ricevere costantemente messaggi di questo tipo: “Forse dovresti chiedere a Phil quanto ho depositato sul NOSTRO conto corrente negli ultimi due anni prima di citarmi ancora“.

Il suo tweet ha ricevuto quasi mille like, perché la 35enne ha messo in chiaro che a casa Galfond non c’è chi mantiene e chi viene mantenuto. Ma soprattutto, l’ex attrice ha ribadito con forza un concetto che lo stesso Phil ha espresso più volte: ora come ora è una giocatrice professionista. Si siede regolarmente ai tavoli più alti di Las Vegas, specialmente nella partita organizzata da Jean-Robert Bellande alla Ivey’s Room dove i pro non sono ben visti. E visto che Phil si è praticamente ritirato dal poker giocato per lavorare sulla sua poker room, è probabile che negli ultimi due anni sia stata davvero Farah a “portare il pane” a casa Galfond…

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento