Gioco legale e responsabile

Libri

Avete mai letto un romanzo sul nostro gioco? Eccovi “Poker”, il nuovo libro di Sergio Dubcovsky

Scritto da
04/09/2019 16:30

747


Non esistono moltissimi libri scritti sotto forma di romanzo, uno di questi è uscito da poco, originato dall’idea di due fratelli poliedrici per genio e operatività, Sergio e Diego Dubcovsky. La storia, come, potrebbe essere altrimenti, narra le peripezie di un giocatore di Poker che diventa tale dopo la perdita della moglie e del migliore amico. 

Uno degli argomenti che più destano la curiosità dei nostro lettori, è senza dubbio quello che tocca il mondo che gravita attorno alla letteratura moderna prodotta per il poker. 

Ne avevamo parlato poche settimane fa ripescando dall’oblio un libro piuttosto importante, didatticamente parlando, Mastering Small Stakes No Limit Hold’Em” di Jonathan Little.

Quest’oggi ci riproviamo con un libro che di strategia e tecnica pokeristica non ha nulla a che fare, ma che col poker traccia una linea con un particolare genere narrativo, il romanzo. 

Sergio Dubcovsky

Non ci sono tantissimi libri scritti utilizzando tale genere, ma proprio per questo la curiosità dovrebbe essere sempre viva. 

L’autore del libro è un poliedrico scrittore, regista, attore e scenografo argentino che risponde al nome di Sergio Dubcovsky. 

Il 52enne nativo di Buenos Aires, è già di per sè un giocatore di poker nella vita reale, ma la storia del libro è tutta da scoprire, anche perchè raccontata gli accadimenti in prima persona, con fortissime dosi di avvenimenti realmente accaduti.

Il libro, il cui titolo è semplicemente “Poker”, racconta la storia di un giovane ragioniere rimasto vedovo che, dopo la morte della moglie perde anche il suo migliore amico e decide di dedicarsi completamente al gioco del poker, trattato in quest’opera come àncora di salvataggio alcune volte, ulteriore nemico di una vita sfortunata, altre.

L’idea del libro nasce circa 4 anni fa quando Sergio e Diego, quest’ultimo fratello dell’autore del libro, anch’egli sceneggiatore e regista, decidono di affrontare insieme l’avventura delle World Series Of Poker. 

Sergio Dubcovsky

La storia narra la vita del protagonista che passa la sua esistenza post drammi, entrando e uscendo dal Casinò di Puerto Madero, tra mani più o meno fortunate e, soprattutto, più o meno positive, amiche e nemiche del suo nuovo corso. 

Al libro hanno collaborato anche Ariel Bermani, che ha suggerito il nome del libro (no, non è uno scherzo) e Bruno Szister insieme a Paula Brecariolli che si sono occupati dei vari passaggi dell’editing e della distribuzione. 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento