Gioco legale e responsabile

Live

EPT Praga Main Event: Andrea Dato comincia col piede giusto, sei italiani al Day 2

Partito il Main Event dell’EPT Praga, con un Day 1 che ha promosso sei azzurri, tra i quali spiccano i nomi di Andrea Dato, Giuseppe Ruocco e Pasquale Braco. Il migliore degli italiani è però Christian Alessi, comanda il francese Pierre Calamusa.

Scritto da
12/12/2019 09:00

1.770


Nella giornata di ieri è partito anche il torneo più prestigioso della kermesse ceca, l’EPT Praga Main Event, con un Day 1A capace di attirare un totale di 391 entry (31 re-entry incluse). 127 i giocatori che torneranno al tavolo venerdì per il Day 2, tra cui anche sei azzurri su un totale di tredici ai nastri di partenza.

 

EPT Praga Main Event Pierre Calamusa

Il chip leader Pierre Calamusa (photo courtesy of PokerNews)

 

EPT Praga Main Event: il Day 1A degli italiani

Comincia con il piede giusto per i colori azzurri l’EPT Praga Main Event. Piazziamo subito due giocatori nella Top 30 del Day 1A, grazie ai 122.300 pezzi di Christian Alessi e ai 121.800 di un Andrea Dato che negli ultimi anni starà pur giocando poco live, ma quando lo fa piazza sempre la zampata.

Bene anche Renato Hysenbelli, unico altro azzurro sopra quota 100.000: per lui uno stack di 115.000 con cui giostrare a inizio Day 2. Passano il taglio anche Nicola Grieco (99.100 dopo un re-entry), Giuseppe Ruocco (90.600) e un Pasquale Braco (32.200) un po’ in difficoltà.

Niente da fare invece per Luigi De Carli, Ettore Ricci, Agostino Ascone, Andreas Goeller, Claudio Di Giacomo, Francesco Delfoco e per il giornalista/politico e grande appassionato di Texas Hold’em Mario Adinolfi.

EPT Praga Main Event Day 1A: i big

Partenza col botto per Pierre Calamusa, noto professional poker player francese, capace di trasformare il suo stack iniziale in una miniera da 457.000 gettoni, quasi il doppio rispetto al suo più diretto inseguitore, Stefan Egermann, fermo a 285.600.

Nella top ten del chip count spicca anche il nome di Steve O’Dwyer, reduce dal tavolo finale del Super High Roller dove ha chiuso in 4° posizione. Stack di tutto rispetto anche per il tedesco Dietrich Fast (105.200) e per Adrian Mateos (104.100); lo spagnolo, come O’Dwyer protagonista del Super High Roller, ha però dovuto sparare due proiettili per qualificarsi al Day 2.

Avanzano anche il campione del mondo in carica Hossein Ensan (94.800), Sergio Aido (88.000), Juha Helppi (79.700), Orpen Kisacikoglu (79.300), Kalidou Sow (79.000), Stephen Chidwick (78.100), Gaelle Baumann (46.000) e Rainer Kempe (23.200).

Segui  tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Due eliminazioni illustri

Tra i protagonisti del Day 1A dell’EPT Praga Main Event anche Patrik Antonius e Davidi Kitai, entrambi prematuramente eliminati.

Il Bell’Antonius  è uscito andando all-in con 6 3 su flop J 10 5 , chiamato da Alexander Ivarsson con A A . Purtroppo per il finlandese il suo progetto di colore non si è concretizzato, a causa di u 8 al turn e di un J al river.

Kitai è stato eliminato al termine di uno scontro tra ex campioni EPT. Il belga ha mandato la vasca con J 7 ed è stato chiamato da Jan Bendik con A Q . Un board K 8 7 Q 3 ha decretato l’eliminazione di Kitai poco prima della fine della giornata.

EPT Praga Main Event: la top ten del chip count

Ricordando che il Day 1B è previsto per oggi alle 12 (ora locale), e che a ciascun giocatore è permesso un re-entry nel torneo, chiudiamo lasciandovi con la top ten del chip count dell’EPT Praga Main Event a fine Day 1A:

  1. Pierre Calamusa 457.000
  2. Stefan Egermann 285.600
  3. Roland Chassing 248.600
  4. Yehuda Cohen 213.700
  5. Steve O’Dwyer 206.400
  6. Bhavin Khatri 199.600
  7. Yehia Said 195.000
  8. Przemyslaw Glaner 194.700
  9. Mikalai Pobal 192.600
  10. Mustafa Jukovic 189.900

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento