Gioco legale e responsabile

Live

Jonathan Duhamel vs Matt Affleck, la mano più brutale e decisiva nella storia delle WSOP: voi che avreste fatto?

Verso la fine del Main Event WSOP 2010, Jonathan Duhamel e Matt Affleck giocarono una mano che ancora oggi viene ricordata dai fan.

Scritto da
23/02/2021 17:30

1.550


Per vincere un Main Event WSOP ci vuole un mix di bravura, fortuna e tempismo: lo sa bene Jonathan Duhamel, che nel 2010 si laureò campione del mondo anche grazie ad una mano che ha fatto la storia del torneo.

A farne le spese fu Matt Affleck, che venne eliminato al 15° posto dopo essere stato veramente a tanto così da diventare chip leader del torneo.

 

Jonathan Duhamel

Jonathan Duhamel

 

In questo Articolo:

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

15 left al Main Event WSOP 2010

Sono rimasti soltanto in 15 al Main Event delle World Series of Poker, quando Jonathan Duhamel da cutoff si ritrova una mano con cui vale la pena di rilanciare. Dopo aver spillato J J , infatti, il futuro campione del mondo dice 575.000.

Matt Affleck da bottone trova semplicemente la miglior mano che potesse vedere, in generale e in particolare in uno spot del genere: A A . Arriva quindi il contro rilancio a circa 3x, o più precisamente 1.550.000 pezzi.

Small blind e big blind foldano, ma Duhamel annuncia il re-raise.

La mano post-flop

La size scelta da Jonathan è di 3.925.000. Qui Affleck ci riflette molto poco e sceglie di non spingere ulteriormente, ma di effettuare soltanto il call. Il piatto lievita così a 8.450.000, quando vediamo il flop:

10 9 7

Jonathan Duhamel ha più chip di Matt Affleck, le cui percentuali di vittoria scendono leggermente dall’81% pre-flop al 73% post-flop, visto che il suo avversario ora vincerebbe non solo con i jack, ma anche con i quattro 8 per una scala a incastro.

Il turn

Il canadese lascia la parola all’avversario, che posiziona 5 milioni di chip nel piatto. Call ed eccoci al turn:

Q

Duhamel ora ha un doppio progetto di scala a incastro, ma le sue percentuali di vittoria, visto che manca solo il river, scendono al 21%. Affleck ne ha abbastanza nel pot e a questo punto manda la vasca, sperando di incassare quei 30.080.000 di chip.

Il river

Jonathan deve investire ancora 11.630.000 chip per portarsi a casa un piatto che ne vale poco meno del triplo.

Duhamel ci pensa parecchio, ma alla fine decide di fare call. Chi dei due dovesse trionfare in questa mano, diventerebbe super chip leader (Jonathan) o quantomeno chip leader (Matt). Ed eccoci al fatidico river:

8 .

Jonathan Duhamel vs Matt Affleck: video

E così, all’ultima carta Jonathan Duhamel trova uno dei suoi out (gli 8, i jack e i re), elimina Matt Affleck e incrementa in maniera decisiva il suo stack, tanto da riuscire ad arrivare al tavolo finale e a laurearsi infine campione del mondo.

Ma rivediamo la mano, con il commento di Alec Torelli:

Tag: