Gioco legale e responsabile

Live

Pazzesco al Lone Star Poker Series: giocatore predice tutte le carte del board!

Quel che è successo al Lone Star Poker Series di Houston ha dell’incredibile: vi è mai capitato di indovinare tutte le carte del board?

Scritto da
26/04/2021 14:00

1.174


Durante il fine settimana, Pedro Rios ha vinto l’evento numero 12 del Lone Star Poker Series, torneo che gli ha permesso di intascare poco meno di 9.500 dollari. Niente di eccezionale, direte voi, e normalmente non staremmo qui a darvi questa notizia poco significativa.

Ma quel che è successo al tavolo finale, quando erano rimasti in 7, ha del clamoroso. Ad un certo punto, Troy Clogston ha eliminato Don Iyengar, e anche qui nulla di strano. Lo ha fatto, però, indovinando tutte le carte del board prima che uscissero!

 

poker

Troy Clogston, l’indovino

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Flop: 3 su 3

La mano si è svolta così.

Dopo un fold generale, Clogston ha aperto il gioco da bottone andando direttamente all-in con J J . Iyengar, lo short stack, da big blind ha trovato A J e comprensibilmente ha chiamato, cercando il double up.

I due hanno cominciato a discutere sulla mano, e Clogston ha ipotizzato che il flop potesse portare dieci, nove e otto rainbow. Incredibilmente, sul board si sono materializzate queste tre carte:

10 9 8

“Caspita”, ha commentato uno degli altri avventori. “Ma come hai fatto?”, ha aggiunto un altro.

Turn e river: 5 su 5!

Diciamo che fino a questo momento saremmo di fronte ad una curiosità, immaginiamo però capitata a molti di voi almeno una volta nella vita. Prima del turn, però, Clogston ha provato a indovinare non solo la carta, ma anche il suo seme, prevedendo un 4 .

Turn: 4

Altro giro di sorpresa e a quel punto qualcuno ha chiesto a Clogston di prevedere anche il river. “Due di cuori”, ha risposto prontamente. “Due di cuori e mi fate vincere il torneo”.

River: 2

La reazione degli altri giocatori, più che giustificata, nel video della mano:

Quante probabilità c’erano?

A meno che Troy Clogston sia in possesso di abilità divinatorie (ma ne dubitiamo, altrimenti non avrebbe vinto poco più di $40.000 in carriera), per lui si è trattato di quella che tecnicamente definiremmo botta di culo.

Le probabilità che la prima carta del flop fosse un 10, un 9 o un 8 sono di 12 su 48. Dopodiché, le probabilità che la seconda carta fosse una delle altre due sono di 8 su 47, che diventa 4 su 46 per la terza, cioè 1 su 270 o più o meno lo 0,37%.

A questa percentuale va moltiplicata poi la probabilità di indovinare la carta del turn (1 su 45) e quella del river (1 su 44), arriviamo così a 1 su 534.600, che non vi riportiamo in percentuale per non dover aggiungere una sequenza infinita di 0,0!