Gioco legale e responsabile

Live

Phil Hellmuth folda la mano migliore, il semi-bluff di Adams è da applausi (video)

Capita anche ai più forti i di foldare, quando in realtà si ha la mano migliore. Ovviamente il tutto si amplifica se ti chiama Phil Hellmuth e non perdi occasione per definirti il miglior player al mondo. Ego a parte, "The Poker Brat" si arrende al river in una interessante mano con Brandon Adams al Poker After Dark Classic. Il semibluff di quest'ultimo ha la meglio sul player di Palo Alto. 

Scritto da
19/02/2019 14:00

1.761


Phil non sembra mollare….

Phil Hellmuth è un personaggio a 360 gradi nel mondo del poker. Sia in positivo, con i suoi innumerevoli trionfi e a volte in negativo, quando il tilt prende il sopravvento al termine di qualche mano persa. Ma sicuramente dal punto di vista mediatico è un polo che attrae sempre. E non a caso è uno dei giocatori “fissi” al Poker After Dark Classic. In una delle ultime puntate, il 15 volte campione alle WSOP si è trovato coinvolto in una mano con un altro pezzo da novanta come Brandon Adams. E i due hanno dato vita ad uno spot assai interessante e che merita di essere analizzato.

Nel format televisivo più celebre al di la dell’oceano, Hellmut e Adams sono al tavolo in compagnia di campioni come Antonio Esfandiari, Chris Ferguson, Todd Brunson e l’immancabile Mike Matusow che come pochi sa innescare l’ira di Hellmuth, ma non in questo caso. Si gioca in versione cash game high stakes, al livello $100-$200 Struddle $400. Matusow da utg piazza lo struddle ed Hellmuth limpa con 4 4 . Dal cutoff Adams rilancia a $2.000 con 8 7 e dopo il fold generale Phil chiama. Il flop presenta 2 6 9 . La coppia di Hellmuth è sempre la mano migliore, anche se le percentuali lo pongono al 46% contro il 54% del rivale. Questo perché Brandon vede aprirsi un progetto di scala bilaterale. Check/Call di “The Poker Brat” alla bet di $3.500.

..anzi no, bandiera bianca al river

Phil Hellumuth e Brandon Adams quindi, si avviano al turn con 11.850 bigliettoni a formare il corposo pot. In quarta strada scende un a . Ancora check di Phil e questa volta “bussa” anche Adams. Si passa al river e cade un k che aggiunge ulteriore pepe alla mano. Hellmuth per la terza volta di fila opta per il check e Brandon spara ben 7.500 dollari. La reazione del player di Palo Alto fotografa tutta la sua insofferenza in questo spot. E soprattutto l’espressione del suo viso vale da sola il prezzo del biglietto.

Phil Hellmuth

Nel piatto ci sono adesso 19.350$ e un call di Phil Hellmuth farebbe decollare il piatto a quasi 27 mila dollari. Insomma, serve tempo per prendere una decisione. Dopo diverse riflessioni, molte delle quali fatte a voce alta, il californiano getta nel muck la sua coppia di quattro e Adams incassa il piatto. Il suo semi-bluff ha avuto esito positivo. Nel video sottostante, i due giocatori motiveranno ogni singola mossa della loro condotta e allora vale la pena ritagliarsi 5 minuti di tempo per vedere e soprattutto ascoltare.

I giocatori coinvolti nella mano e nel programma in generale, sono professionisti della disciplina e che dispongono di una discreta quantità di denaro. Anche quelle che possono sembrare perdite pesanti, sono oscillazioni negative che gli stessi giocatori sono in grado di ripianare: sia con le loro skills e sia con un bankroll adeguato alla situazione. Non emulateli e non cercate di imitarli, ma limitatevi come noi ad osservare questa sorta di intrattenimento. 

Il video

 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento