Gioco legale e responsabile

Live

All-in pre-flop a 4 con tutte mani premium: Phil Ivey non crede ai suoi occhi

Durante il Day 2 dell’High Roller del Triton Millions, c’è stato un clamoroso all-in a 4 con protagonista, tra gli altri, Phil Ivey. Non capita tutti i giorni di assistere a una mano come AA vs KK vs QQ vs AQ suited, soprattutto in un torneo del genere.

Scritto da
13/08/2019 18:38

4.156


Dopo aver organizzato il torneo di poker più costoso della storia, il Triton Millions in questi giorni è in scena a Rozvadov, dove proprio oggi si sta giocando il Day 2 di un High Roller da €100.000 di buy-in, con protagonisti molti big della scena come Phil Ivey, Charlie Carrel, Igor Kurganov e Sam Trickett.

Proprio Phil Ivey è stato tra i protagonisti di una mano come se ne vedono poche: un quadruplo all-in pre-flop. Già un evento del genere è una rarità, ma quando a giocarsi tutto sono quattro mani premium come AA, KK, QQ e AQ suited, be’… siamo ai limiti dell’impossibile.

 

Eh sì, Phi, è successo proprio questo!

 

Un poker di mani premium

L’azione comincia con Kahle Burns a rilanciare da hijack fino a 16.000, quando i bui sono 5.000/10.000/10.000. Phil Ivey piazza una three-bet all-in a 130.000, mentre Michael Chi Zhang fa lo stesso da bottone, investendo tutti i suoi 442.000 pezzi.

Ma non è finita qui.

Da small blind, Kristen Bicknell imita i due giocatori precedenti e manda la vasca. Lo showdown è da rimanere a bocca spalancata:

Burns: A A
Ivey: K K
Zhang: A Q
Bicknell: Q Q

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Colpo di scena!

Il flop ribalta subito la situazione, perché la Bicknell trova il più classico dei monout: Q J 7 .

Il turn è un 10 che apre diverse possibilità di progetto praticamente per chiunque, anche se a questo punto gli out sono rimescolati: a Phil Ivey serve un asso, mentre a Burns e a Zhang serve un re.

Il river è però un 10 che fa chiudere alla Bicknell un full house.

Phil Ivey incredulo!

Come potete vedere dallo screenshot (che abbiamo trovato sulla bacheca Facebook di Giuseppe Polichetti), Phil Ivey non ci può davvero credere, lui che di mani assurde ne avrà viste a decine, nella sua lunga carriera.

Dopo l’eliminazione, il giocatore di colore ha fatto immediatamente re-entry, ma è stato eliminato per la seconda volta qualche ora dopo.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento