Gioco legale e responsabile

Live

Il festival del bluff al Super High Roller a Rozvadov, prima Ivey, poi Phua, quindi Carrel!

Scritto da
13/08/2019 15:00

1.878


Nella notte si è consumato il Day 1 del Super High Roller delle Live Millions Europe a Rozvadov, dove un field da 21 giocatori fisici non è voluto mancare a questo torneo che terrà aperte le iscrizioni fino all’apertura del Day 2 di questo pomeriggio. 

Sette di questi 21 artisti hanno deciso di effettuare un re-entry pari alla quota di iscrizione, facendo salire a 28 le entries complessive, anche se il Payout si saprà solo dopo i primi livelli del Day 2. Finora Kurganov, Burns, Phua, Katz, e Carrel hanno effettuato un re-entry, mentre Kisacikoglu ne ha effettuati ben due…

Charlie Carrel

Vi risparmiamo la cronaca completa della giornata, anche se possiamo anticiparvi che il chipleader di fine Day 1 è stato Igor Kurganov che ha fatto fruttare il suo re-entry, al pari di Charlie Carrel, terzo provvisorio. Da notare che Kurganov aveva ridotto la sua seconda posta a 150.000 chips.

Il fine principale di questo pezzo è però il racconto di alcuni bluff che tre di questi giocatori hanno deciso di mettere in atto durante il Day 1. 

Segui tutte le notizie sul mondo del poker 24 ore su 24 sulla pagina Facebook AssoNews. Metti like alla nostra pagina!

Il primo riguarda uno dei giocatori più forti del Pianeta, quel Phil Ivey che, per poter giocare qualche torneo importante, è costretto a emigrare in Europa, visto che i creditori del Borgata sono pronti ad aggredirlo negli States ad ogni eventuale vincita centrata dal colored. 

Ieri Ivey ha provato a combinarla al Feature Table ripreso da PokerGo. L’avversario di turno è Choon Tong Siow e purtroppo non conosciamo l’andamento della mano nelle streets precedenti. 

Sappiamo solo che, dopo aver messo pressione con il nulla cosmico su un flop 6-5-A, Siow ha teso una trappola allo statunitense mentre il suo punto cresceva prima al Turn, un altro Asso e poi al river, quando, grazie ad un nuovo 7, ha chiuso nuts. 

Phil Ivey

Nonostante questo contrattempo, Ivey ha chiuso il suo day 1 all’ottavo posto tra i 18 che hanno passato il primo “taglio”.

Spetta invece il titolo di bluffatore seriale a Paul Phua, che da Cut Off decide di aprire 11.500 a T5.000 con un 8 e un 6 , originando una 3-Bet da parte di Michael Addamo che la fa piuttosto lunga, 50.000, con a 7 . 

L’action torna a Phua che, ovviamente (!), non può fare altro che spingere 135.000 chips nel pot, tenendosi dietro 222.000 gettoni. La mossa è sufficiente per convincere Addamo ad uscire dal piatto. 

Michael Addamo

A questo Festival del Bluff non poteva mancare Charlie Carrel, anche lui costretto al re-entry dopo una prima posta non esattamente fortunata. 

Il suo è un tentativo che comincia al Turn su questo Board: 3 7 2 q , quando spara 25.000 gettoni su un pot da 35.000, Kristen Bicknell decide di mettere. Al river atterra un k che fa propendere Bicknell ad un nuovo check, ma Carrel, in bianco rovinato con 10 9 , è costretto a provarla, puntando altre 55.000. 

Bicknell ci pensa pochissimo prima di dichiarare il call e mostrare un ottimo e abbondante q j . 

Questo è il count di fine Day 1: 

  1. Igor Kurganov 743,000
  2. Michael Addamo 552,000
  3. Charlie Carrel 440,000
  4. Wai Kin Yong 432,000
  5. Paul Phua 418,000
  6. Sam Trickett 350,000
  7. Phil Ivey 341,000
  8. Tony G 321,000
  9. Ben Heath 313,000
  10. Orpen Kisacikoglu 300,000

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento