Gioco legale e responsabile

Live

US Poker Open: Negreanu out in zona bolla, McKeehen ed Imsirovic che duello al comando

Lo US Poker Open entra nel vivo al Casinò Aria di Las Vegas. I primi due eventi sono già in archivio, mentre nel terzo il day 1 ci ha regalato un concentrato di emozioni. Daniel Negreanu si arrende ad un passo dai premi, mentre la coppia Joe McKeehen - Ali Imsirovic promette scintille al comando del count. Vediamo come è andata. 

Scritto da
06/06/2021 13:00

734


Negreanu lo Steal non va

Lo US Poker Open si infiamma a Las Vegas, con il day 1 dell’evento#3, ovvero il “$10.000 NLH“. In 77 hanno risposto presente, per un prize pool netto di 770.000 dollari da spartire in 11 piazze a premio. Il cash minimo è di 23.100$, mentre al campione sono riservati 200.200 bigliettoni. Una lunga discesa fa da cornice alla prima giornata di questo evento e a ridosso della zona bolla ecco le emozioni più forti.

Daniel Negreanu by PokerCentral

Daniel Negreanu in versione montagne russe, cerca il colpo che lo manderebbe deep ad un passo dai premi, ma la sua corsa si ferma al 13° posto. Il canadese da bottone, dopo il fold generale del tavolo, open pusha per 380.000 chips con J-10 e dal big blind c’è l’easy call di Andrew Lichtenberger con K-K. Il board non aiuta il sei volte campione WSOP e il torneo perde un grandissimo protagonista. Il bubble man diventa così Johan Guilbert, il quale si trova dalla parte sbagliata del cooler con K-K e dall’altra parte Imsirovic snappa con gli Assi. Per gli 11 left è il momento di entrare a premio.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Che duello in vetta al count

Lo US Poker Open assiste alla sfida tra Joe McKeehen ed Ali Imsirovic. Il campione del mondo 2015 chiude in testa al count con 2.225.000 chips, mentre il rivale si tiene in scia a 2.100.000. Una lotta senza esclusione di colpi, come nella mano giocata a poco prima dello scoppio della bolla: Joe apre a 80.000 dal bottone, nel livello 20.000-40.000 big blind ante e dal grane buio flatta Ali.

Il flop 2 5 3 con Imsirovic che si mette in check/call a 65.000. Il turn porta in dote 6 e stessa azione di prima a 100.000 di size. Infine, il river completa il board 3 . Ali esce a 160.000 e dopo lunghissime riflessioni il campione del mondo 2015 chiama con 6 5 per la doppia coppia e dall’altra parte il bosniaco deve alzare bandiera bianca con j 10 .

Joe McKeehen by PokerCentral

Insomma, le premesse in vista del tavolo finale sono delle migliori, grazie a questi due assoluti fenomeni. Nelle battute finali del day 1, escono di scena i vari Manig Loeser (11°) con 9-9 vs K-K, Cary Katz (10°) con K-J vs A-2, Sergio Aido (9°) con Q-9 vs A-10 di McKeehen e infine in ottava piazza, Andrew Lichtenberger (A-7 vs A-J). Detto del duo di testa, passano al tavolo finale anche Ray Qartomy (1.165.000), Jake Schindler (925.000) e Barry Hutter (680.000).

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Il count ufficiale

  1. Joe McKeehen 2,225,000
  2.  Ali Imsirovic 2,100,000
  3.  Steve Zolotow 1,480,000
  4.  Ray Qartomy 1,165,000
  5.  Justin Saliba 1,110,000
  6.  Jake Schindler 925,000
  7.  Barry Hutter 680,000

Daniels campione nell’evento#1

Lo US Poker Open si è aperto tre giorni fa con l’evento#1, il $10.000 NLH” . Jake Daniels da chipleader non ha fatto sconti nella discesa al titolo e si è preso la prima moneta da 218.500 dollari, dopo aver steso in heads up Dan Shak. Quest’ultimo partito da chipleader non completa il “coast to coast” solo per pochissimo e dopo il raddoppio di Daniels che ribalta la situazione, finisce in allin con K-7 senza superare A-2 del neo campione. Per Dan ci sono 152.000$.

Jake Daniels by PokerCentral

Al terzo posto si è chiusa la corsa di Barry Hutter che incassa 114.000 bigliettoni, mentre poco prima si era chiusa la super rimonta da parte di Stephen Chidwick. Il britannico nel day 1 aveva risalito la china dopo essere rimasto con un solo big blind. Nella discesa al titolo vede scorrere i titoli di coda al quarto posto, quando con 3-3 sbatte su 5-5 di Daniels.

Il payout dell’evento#1

  1.  Jake Daniels USA $218,500
  2.  Dan Shak USA $152,000
  3.  Barry Hutter USA $114,000
  4.  Stephen Chidwick UK $95,000
  5.  Steve Zolotow USA $76,000
  6.  Sergi Reixach Spain $57,000
  7.  Tim McDermott USA $47,500

Sam Soverel Re del PLO

L’evento#2, dello US Poker Open, ha richiamato gli specialisti del Pot Limit Omaha. In 65 si sono presentati ai tavoli del casinò Aria per il “$10.000 PLO“, con 650.000 dollari ad incendiare il montepremi. Tale cifra è spartita in 10 piazze, con il cash minimo di 19.500 dollari e la prima moneta da 175 mila bigliettoni ad attendere il primo classificato.

Sam Soverel by PokerCentral

Il trionfo è tutto per un pezzo da novanta come Sam Soverel che batte in heads up Jordan Cristos, a cui vanno 130.000 dollari. Prima del duello finale si erano arresi fra gli altri, Ben Yu (9°), Alex Foxen (7°), Maxx Coleman (5°), Dylan Weisman (4°) e infine Marc Brody medaglia di bronzo come terzo classificato.

Il payout dell’evento#2

  1.  Sam Soverel 176 $175,500
  2. Jordan Cristos 130 $130,000
  3.  Marc Brody 85 $84,500
  4.  Dylan Weisman 65 $65,000
  5. Maxx Coleman 52 $52,000
  6.  Matthew Ploof 39 $39,000
  7.  Alex Foxen 33 $32,500
  8.  Joseph Sanders 26 $26,000
  9.  Ben Yu 26 $26,000
  10.  Johan Guilbert 20 $19,500