Gioco legale e responsabile

WSOP 2018

WSOP 2018: Speranza on fire nel Double Stack, Bendinelli e Isaia avanzano

Sette italiani superano il day 1B del "$1.000 Double Stack NLH" alle WSOP 2018. Un secondo flight di spessore per i nostri giocatori con Fabrizio D'Agostino che risulta il migliore della truppa, mentre Gianluca Speranza tenta di tenersi in scia. Passano anche Giuliano Bendinelli, Antonio Barbato e Alessio Isaia, il quale però avrà bisogno di una bella rimonta nel day 2. 

Scritto da
18/06/2018 12:10

1.948


I magnifici 7

L’evento#34 prova  a colorarsi di azzurro nel day 1B alle WSOP 2018. Sono sette gli italiani che completano il giro di boa e sommati ai due promossi della prima giornata, avremo ben 9 giocatori pronti a lottare nel corso del day 2. Il migliore del count azzurro nel secondo flight è Fabrizio D’Agostino che mette assieme 164.200 chips. Per lui quarta piazza nel day 1B e la possibilità di sognare ad occhi aperti. Non vuole essere da meno Gianluca Speranza. Il player aquilano imbusta 129.300 gettoni, portandosi al dodicesimo posto nel count. L’abruzzese conferma di essere ancora una volta in grande forma negli eventi dal vivo e si posiziona a ridosso dei quartieri nobili.

Gianluca Speranza

Pass per il day 2 anche nelle mani di Giuliano Bendinelli. Il Ligure è molto staccato da Speranza, ma con 75.900 chips è ampiamente in partita. Nella seconda giornata poi,  rivedremo anche due giovani che online hanno vinto i massimi: stiamo parlando di Antonio Barbato e Luca Stevanato. “Barcia961“, dopo aver sfiorato il bracciale nel 6-Max, prova a fare strada nel Double Stack con 45.100 unità. Lo precede di appena 200 gettoni “Steva10“, il quale è atterrato da poche ore a Las Vegas e sembra deciso a lasciare subito il segno.

Servirà invece un passo differente a Maurizio Saieva e ad Alessio Isaia. Il siciliano lo ritroveremo con 34.300, ovvero 34 big blind alla ripresa dei giochi. Il piemontese invece riparte da quota 18.300, ma ha tutte le qualità per mettere in piedi una super rimonta. E la truppa italiana poteva essere ben più folta verso il day 2, ma per strada abbiamo perso pezzi da novanta come Walter Treccarichi e il November Nine 2015 Federico Butteroni.

5.701 paganti al Rio

Altro evento dal buyin “popolare” e altro bagno di folla per le WSOP 2018. Il “$1.000 Double Stack NLH” non delude le attese e fissa la sua quota paganti a 5.701. Di questi 2.387 provengono dal day 1A, mentre nel day 1B che si è appena chiuso, sono stati 3.314 i giocatori che si sono lanciati nella mischia. Se dal primo flight in 533 hanno ottenuto la qualificazione, dal secondo round in 747 avanzano: al day 2 quindi rivedremo 1.285 giocatori ai nastri di partenza pronti a lottare per una delle 497 posizioni “In the Money”. Si va dalla ricompensa minima di $1.500 fino a raggiungere la prima moneta da 426.028 bigliettoni.

Finalmente 888, la seconda Poker Room online a livello mondiale è arrivata in Italia. Registrati subito! Per te un Bonus immediato di 8 euro senza deposito e Freeroll giornalieri da 5000 euro.

In tutto sono stati raccolti nel montepremi 5.130.000 dollari. Il comando nel count generale è sempre nelle mani di Brian Yoon che ha letteralmente dominato il day 1A con 233.600 unità. Il leader del day 1B è invece Mike Takayama che mette dentro la busta 177.400 fiches. Molti i big che avanzano alla seconda giornata. Fra questi meritano una citazione l’italo-tedesco Giuseppe Pantaleo (131,600), Chris Moorman (67,200), Niall Farrell (58,000), Ari Engel (38,800), Manig Loeser (28,700), Bertrand Grospellier (20,700), Chris Ferguson (12,200) e Anatoly Filatov (9,500). Il gioco riprende alle 12 locali, quando in Italiano saranno le 21 e dal livello 11: 500-1.000 ante 100.

La top 10 del count verso il day 2

  1.  Brian Yoon 233,600
  2.  Mike Takayama 177,400
  3.  Eimantas Adomavicius  168,500
  4.  Vinny Pahuja  167,100
  5.  Phuoc Nguyen  165,000
  6.  Fabrizio D’Agostino 164,200
  7.  Michael Delvecchio 161,700
  8.  Darrin Oremba 159,000
  9.  Thomas Zanot 158,200
  10.  Chahn Jung 147,500

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento