Gioco legale e responsabile

News

Brian Hastings “giustizia” Isildur1: è la fine?

Scritto da
09/12/2009 17:30

19.755


Brian Hastings, 'giustiziere' di Isildur1Un dramma si è consumato sui tavoli di Full Tilt Poker lo scorso martedì notte, come un lampo che all’improvviso squarci il cielo e incendi quanto si trovi intorno. Proprio quando sembrava tornato ai fasti di un tempo, Isildur1 ha incontrato il diavolo, con indosso la maschera di Brian Hastings

che gli ha strappato via l’anima assieme a 4 milioni di dollari. Ovvero, presumibilmente, tutto il denaro che lo svedese aveva a disposizione su Full Tilt Poker.

 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

E dire che tutto sembrava essere iniziato come sempre ultimamente, ovvero nel migliore dei modi. Isildur1 si era infatti sbarazzato prima di “jungleman12”, quindi di Brian Townsend, per un profitto complessivo di poco superiore al milione di $. Ma poi è arrivato il turno di Brian Hastings di sedere, e d’improvviso per Isildur1 ha avuto inizio un giorno di ordinaria follia.

Nell’arco di 3.000 mani ai limiti $500/$1000, il giocatore di CardRunners ha sottratto allo svedese l’imbarazzante cifra di 4 milioni 206.960 dollari, stabilendo probabilmente il record più nero della storia del poker online.

Quali le ragioni di una disfatta tanto inaspettata quanto fragorosa? Anzitutto, va sottolineato come Isildur1 si sia trovato nel bel mezzo di una sessione che potremmo definire la tempesta perfetta della varianza negativa, che tanto riesce ad accanirsi sui giocatori nella specialità del Pot Limit Omaha.

Confrontando infatti l’EV teorico di Hastings con quello reale, scopriamo che Brian è in debito con la sorte di ben 2 milioni 800.000 dollari, ovvero ben oltre la metà della sua vincita complessiva! In altre parole, Hastings ha vinto molte mani dove partiva sfavorito, e se la sua sessione contro Isildur1 venisse giocata teoricamente all’infinito ne uscirebbe comunque vincente ma non di 4 milioni 200.000$, bensì di 1 milione 400.000 $. Una differenza, questa, che pare davvero essere costata la testa dello svedese.

Questa la chat fra i due al termine della storica sessione:
Hasting: “Sono molto stanco, ma d’altra parte mi sento male anche ad abbandonare la sessione”
Isildur1: “Hai un’idea di quanto tu sia fortunato?”
Hasting: “Sì, lo so”
Isildur1: “Ti giuro che la tua è stata la peggiore fortuna che qualcuno abbia mai avuto”
Hasting: “Posso giocare ancora per mezz’ora se vuoi, ma sono molto stanco”
Isildur1: “Ok per mezzora: prenditi i miei ultimi soldi, io non li voglio

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Un breve scambio di battute ma che ben riassume lo stato d’animo di entrambi. Isildur1 dal canto suo deve ancora faticare a convincersi che tutto questo sia accaduto davvero, che non si tratti piuttosto di un incubo da cui si possa uscire in qualche modo, senza successo. Brian Hasting è invece riuscito in quello che alcuni scommettevano sarebbe presto o tardi accaduto, laddove c’era chi mai si sarebbe aspettato qualcosa di simile.

Uno dei tanti piatti vinti da Hastings contro Isildur1 nella megasessione di ieri

Sui forum, 2+2 in primis, la discussione naturalmente impazza, con un dibattito acceso ed opinioni molto discordanti fra loro. C’è chi rimprovera ad Isildur1 di essersi intestardito con l’Omaha mentre era chiaro a tutti che il No Limit Hold’em sia il suo gioco di punta, c’è chi crede si tratti di una enorme montatura da parte di Full Tilt Poker e chi invece punta il dito direttamente contro i membri del team di CardRunners.

Viktor Blom. Se davvero Isildur1 è lui, da ieri è un ragazzo in crisi profondaSi tratta di una squadra di istruttori che racchiude la cerchia di alcuni fra i migliori al mondo: Cole South, Mike McDonald, Isaac Baron e lo stesso Brian Townsend sono solo alcuni dei membri. Fra questi c’è anche Brian Hastings, come detto.
L’accusa da parte di alcuni al team di CardRunners è di essersi coalizzati tutti contro Isildur1, confrontando hands history, individuando i suoi betting patterns, evidenziandone i difetti ed elaborando quindi una strategia comune. E rischiando ovviamente i soldi tutti assieme.

Mentre c’è chi trova poco cavalleresco e scorretto questo uno contro tutti, c’è chi dice non ci sia niente di male, che sia assolutamente entro le regole e che è impossibile che durante una sessione heads up multitavolo fossero tutti dietro ad uno schermo a giocare contro di lui. Piuttosto, hanno elaborato una strategia contro un giocatore temibile ma non perfetto, con alcuni limiti nel gioco e specialmente nel controllo del suo umore.

Sessioni estenuanti ed episodici black out totali non erano nuovi infatti allo svedese, che tuttavia stavolta pare aver toccato il fondo. Isildur1 è a terra e il conteggio pare terminato.

Scopriremo finalmente con certezza la sua identità? Sparirà dalla circolazione, compirà il più clamoroso dei ritorni in scena di qui a poco? Impossibile fare previsioni attendibili: il suo talento è indiscusso, così come la sua disciplina ancora acerba anche per via dell’età. Di certo, recuperare da un colpo tanto duro appare davvero difficile, quasi impossibile.
Stavolta pare davvero essersi scritta la parola fine.