Vai al contenuto

Dal Canada con furore: Phil Galfond guadagna 600.000$!

phil-galfondIn esilio ma felice: è la nuova vita di Phil Galfond da quando il Dipartimento di Giustizia a stelle e strisce è passato all’offensiva  e non permette più ai grinders statunitensi di poter lavorare in tranquillità. E così il newyorkese “MrSweets28” (il suo nick su PokerStars) ha deciso di varcare il confine e trasferirsi a Vancouver.

In Canada Galfond ha trovato il suo equilibrio: “finalmente sono tornato – rivela – a grindare tutto il giorno, in modalità full, da quando mi sono stabilito a Vancouver. Qualcuno mi ha esortato ad uscire e a vivere la città,  a me piace però stare a casa e dedicarmi solo al poker. Non si può dire che i games siano particolarmente importanti ma perlomeno posso giocare quasi tutti i giorni”.

La nuova location gli ha portato fortuna: da quando si è trasferito in Canada ha guadagnato negli High Stakes online la bellezza di 600.000$, come ha documentato nel suo ultimo blog. Un ricco bottino in pochi giorni. Non che sia una novità per lui: stiamo parlando di uno dei giocatori più vincenti della storia del cash game online mondiale,  capace di arricchirsi per 7,8 milioni di dollari su Full Tilt Poker negli ultimi 4 anni.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Nel 2011, sulla red room, prima dello scoppio del black-friday, aveva incassato 409.000$. Ed ora su PokerStars le cose si stanno mettendo bene anche perché sulla sua strada non ci sono più mostri sacri come Phil Ivey, Tom Dwan e Patrik Antonius. Dei “vecchi” rivali ha avuto la possibilità di confrontarsi solo con Viktor “Isildur1” Blom e Ilari “Ziigmund” Sahamies, meglio noto su Stars come “Ilari FIN”. E proprio il finlandese non ha perso il suo smalto e ci sta regalando un’estate scoppiettante: negli ultimi quindici giorni è in attivo di 743.000$ e più. Con Galfond rappresenta la coppia d’oro del mese di agosto.

COMPARAZIONE GIOCHI
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.