Gioco legale e responsabile

News

David “Chino” Rheem: la Epic Poker League lo escluderà?

Scritto da
20/08/2011 07:27

3.498


David 'Chino' Rheem si trova con le spalle al muroDavid “Chino” Rheem rischia di essere escluso dalle future tappe della Epic Poker League, a meno che non ripiani in toto i debiti accumulati di cui si era venuti a conoscenza negli stessi giorni in cui lo statunitense andava a vincere il primo Main Event.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

In realtà, stando a quel che si può leggere su 2+2 sull’argomento, l’ambiente del poker sapeva da tempo del vizio di Rheem di lasciare forti conti in sospeso: l’improvvisa ribalta del suo nome e l’eco che hanno avuto i suoi debiti hanno tuttavia cambiato le carte in tavola.

Non si può infatti pensare che – per un circuito appena nato, che fa partecipare solo giocatori invitati e solo se ritenuti all’altezza – un primo campione come quello dipinto dalla cronaca recente sia il migliore fra i testimonial possibili.

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

La Epic Poker League si è data infatti una sorta di codice deontologico, in base al quale può decidere tramite i suoi organizzatori di escludere giocatori non più graditi, magari perché si sono resi autori di una condotta considerata poco professionale o comunque disdicevole.

E’ evidente che la direzione non poteva ignorare quanto accaduto, anche perché i debiti accumulati da David Rheem coinvolgevano giocatori di primo piano, sebbene non sia dato sapere a quanto ammontino esattamente. In ogni caso, per un giocatore che in carriera ha vinto quasi sei milioni di dollari questo sembra poco importante.

David non è ancora stato estromesso dalla Epic Poker League perché ha già mosso i primi passi in questa direzione, ma ha ricevuto una sorta di “warning”: se non utilizzerà tutte le risorse finanziare a propria disposizione per ripianare del tutto ogni debito, allora non potrà più prendere parte ad i tornei da loro organizzati.

Una mossa obbligata quindi, che qualcuno giudica tardiva ma che – non è difficile immaginarlo – in molti sperano possa almeno sortire qualche effetto…