Gioco legale e responsabile

News

Gratta e Vinci: muratore nei guai, due ticket milionari in 20 giorni…

Un muratore mantovano è sotto indagine insieme ad un'altra persona, per aver incassato due ticket vincenti da 3 milioni di Euro in totale. Pare ne fosse in arrivo un terzo...

Scritto da
29/04/2021 17:14

1.882


Una dea della fortuna un po’ troppo insistente, nelle scorse settimane ha suonato al campanello di un signore mantovano, che, nell’arco di 20 giorni, si è presentato per ben due volte nella sua banca per riscuotere un premio notevole originato da 2 gratta e vinci. 

Gratta e Vinci fortunelli

Il 4 di febbraio, questo fortunatissimo muratore, ha messo le mani su un altrettanto fortunato tagliando che gli ha dato modo di ritirare la bellezza di un milione di Euro. 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

La storia si è ripetuta poche settimane dopo quando, incensato da una misteriosa quanto più unica che rara casualità, lo stesso giocatore si è presentato ancora una volta nella sua banca di Peschiera del Garda per reclamare una nuova vincita al Gratta e Vinci, questa volta per ben 2 milioni. 

La vicenda non è passata inosservata agli inquirenti, che hanno sequestrato l’intera vincita con l’ipotesi di riciclaggio. 

Come scrive l’edizione online del Corriere della Sera/Veneto, per la Procura scaligera, si tratterebbe di denaro «proveniente dal delitto di accesso abusivo al sistema informatico». 

L’accusa è di riciclaggio

La segnalazione alla autorità è partita subito dopo la presentazione all’incasso del secondo biglietto vincente all’Istituto di Credito di Peschiera del Garda. 

CONFRONTO BONUS CASINO'

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui casinò online italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i concessionari sono mostrati a rotazione casuale.

Il protagonista della vicenda è stato subito segnalato insieme ad un amico di Caprino Veronese al Nucleo Speciale Polizia Valutaria della Guardia di Finanza.  

A fine marzo gli inquirenti sono così risaliti ad un bonifico di 800.000 Euro verso l’Istituto di Credito Banco Do Brasil, dal quale è stato simultaneamente emesso un assegno di €80.000 a favore di N.R. (anch’egli indagato), per “atto notarile di donazioni”.

Lo scorso 12 aprile il Giudice per le indagini preliminari di Verona, ha convalidato il sequestro preventivo d’urgenza del conto corrente di proprietà del muratore. 

Un altro Gratta e Vinci da 5 milioni?!?

Nelle reti delle indagini degli inquirenti sono finiti un uomo di origini brasiliane residente a Mozambano, T.G.R., titolare di Partita IVA nel settore del rivestimento di pavimenti e muri e C.C., 47 anni di Caprino, sospettato per il secondo incasso da 2 milioni. 

Il muratore, dopo aver riscosso le prime due vincite, avrebbe addirittura annunciato di voler procedere all’incasso di un terzo biglietto, questa volta da 5 milioni di Euro. 

Se vi lamentate di non riuscire a vincere nemmeno pochi euro, sappiate che c’è qualcuno che sta meglio di voi…