Vai al contenuto

Mondo Poker: Van Hoof e Holz hot negli high roller, il cuore di Hellmuth, Jen Shahade è Special

Fedor Holz è un martello

La rubrica Mondo Poker si apre con Fedor Holz. Il tedesco si conferma un giocatore fenomenale, pur avendo rallentato molto la sua presenza ai tavoli da poker. L’occasione propizia è arrivata la scorsa notte nelle High Roller Series in corso sulla piattaforma internazionale di Pokerstars. Il player teutonico si è lanciato nella mischia dell’evento#41, il “$10.300 No Limit Hold’em“. Field d’eccezione quello in gioco, tanto che fra i 59 paganti ci sono solo fenomeni del poker.

Fedor Holz
Fedor Holz

A premio ci finisce tutto l’unofficial final table a 9 giocatori. Il primo ad avviarsi alle casse in nona piazza è stato Sam “Str8$$$Homey” Greenwood, seguito a ruota da Adrian “Amadi_017” Mateos e al settimo posto troviamo Joao “Naza114” Vieira. A tre left invece si ferma il cammino di Fedor Holz. Con il nick “CrownUpGuy” incassa la bellezza di 139.864 dollari e sale sul gradino più basso del podio. A contendersi il successo restano Patrick “Pads1161” LeonardJorryt “The Claener11” Van Hoof. Sarà proprio quest’ultimo ad aggiudicarsi il duello finale per una prima moneta da 234 mila dollari. Per il runner up invece arriva un assegno da 180 mila bigliettoni.

Hellmuth è “All-in”

La rubrica Mondo Poker sposta il suo sguardo verso Palo Alto. Phil Hellmuth lo sì ama o lo sì odia al tavolo. Ma su una cosa dobbiamo essere tutti d’accordo. Quando si tratta di beneficenza “The Poker Brat” è sempre in prima linea. Questa volta ha abbracciato “All-in Challenge“. Si tratta di una catena di donazioni a cui possano partecipare tutti: dalle stelle di Hollywood a cantanti, passando per sportivi e in questo caso pokeristi, fino ad arrivare alle persone comuni.

 

Ebbene, fra le donazioni dei così detti “comuni mortali“, alcune di esse saranno estratte a sorte e vinceranno un premio speciale. Chi avrà la fortuna di assistere ad un concerto privato di Justin Bieber, oppure un ruolo da attore in un film con Leonardo Di Caprio e Robert De Niro diretto da Martin Scorzese, fino ad arrivare ad una serie di lezioni di coaching con Phil Hellmuth. Con il 15 volte campione WSOP sarà possibile ovviamente prendere parte alle sessioni, appena finirà la quarantena.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Non solo, ma Phil ha aggiunto che pagherà di tasca sua anche la serata e i vari drink al casinò Aria. Insomma un premio speciale: una lotteria fra le varie donazioni che saranno effettuate. L’obiettivo del “All-in Challenge” è quella di raccogliere la cifra pazzesca di 100 milioni di dollari e per il momento, dopo pochissimi giorni dall’apertura delle donazioni, sono già 5.5 i milioni accumulati sul conto corrente creato appositamente per questa gara di beneficenza. Phil Hellmuth ha poi incoraggiato altri colleghi a prendere parte all’iniziativa, chiamando in causa Phil Ivey e Daniel Negreanu.

La zampata di Jen

Infine, chiudiamo Mondo Poker con la vittoria online dell’ambasciatrice di Pokerstars Jennifer “JenShahadePA” Shahade. La quota rosa ha steso tutti nell’evento PASCOOP-07-H: $ 100 NLHE [Sunday Special SE]. In 422 ci hanno provato, di cui 295 come ingresso singolo e altri 127 come re-entry. In 177 approdano alla zona premi e Jennifer non fa sconti alla discesa al titolo.

Jennifer Shahade

Solo a tre left l’ambasciatrice ha accettato un ICM Deal. Incassa 11.527 dollari per la sua prestazione e la cavalcata di Jennifer è stata seguita in rete da un nutrito gruppo di fans. Grazie alla diretta streaming su Twitch la giocatrice americana ha fatto registrare un numero altissimo di seguaci, i quali appunto hanno tifato sostenuto “JenShahadePA”. Una vittoria a suo moda storica e che potrebbe fare proseliti di giocatrici nel vasto mondo del poker online.

Nel mondo del giornalismo sportivo da quando avevo 16 anni, ho all'attivo quasi 800 radiocronache di eventi sportivi e quasi 10 mila articoli sportivi. Da 15 anni nel mondo del poker, del betting e del gaming. Cavallo di battaglia: "Amici Miei".