Gioco legale e responsabile

News

“Volete migliorare? Non guardate il Main Event!” Bufera su Nick Schulman, rimosso da commentatore di PokerGO

Un commento ritenuto forse irrispettoso per il popolo dei giocatori amatoriali ha causato la rimozione di Nick Schulman, tra i commentatori più apprezzati, da PokerGO.

Scritto da
16/07/2019 19:10

3.151


Nick Schulman, qui dopo il terzo braccialetto WSOP in carriera, vinto qualche settimana fa

Mentre noi italiani ci prepariamo al rush finale del Main Event con Dario Sammartino protagonista, negli USA è scoppiato un terremoto mediatico. Protagonista, suo malgrado, è stato Nick Schulman. Il forte poker pro statunitense, oltre a quella maturata negli anni ai tavoli e che gli ha portato recentemente il terzo braccialetto WSOP, si è costruito da tempo una solida credibilità come commentatore per i principali canali di settore. Il 34enne nativo di Manhattan ha anche vinto il premio da “Broadcaster of the year” nel 2017, nell’ambito dei Global Poker Awards. Tuttavia, nei giorni scorsi Schulman è inciampato in una vera e propria buccia di banana. Una buccia che gli avrebbe fatto perdere il “posto di lavoro”.

Nick Schulman, quando (dire) la verità fa male…

Tutto è accaduto poco meno di una settimana fa, durante una delle dirette di accompagnamento al WSOP Main Event. La sempre impeccabile Kara Scott ha chiesto a Nick Schulman “Alla gente desiderosa di migliorare, cosa consiglieresti di guardare nel WSOP Main Event?” La risposta di Nick è stata “Che forse non dovrebbero guardare il WSOP Main Event”.

Una risposta sarcastica, che ha scatenato delle prevedibili reazioni. In particolare quella di un fan di Twitter, David Stewart, che ha scatenato una vera e propria shitstorm nei confronti di Schulman, reo di aver mancato di rispetto a milioni di giocatori amatoriali. Il dibattito è letteralmente esploso, con centinaia di pareri pubblicati, da parte di semplici appassionati come Stewart ma anche di professionisti come ad esempio Brian Rast. Quest’ultimo riconosce le ragioni dello sfogo e del risentimento da parte di alcuni, ma ignorare che in un torneo di oltre 8mila partecipanti ce ne sia una gran parte tra inesperta, emozionata e inadeguata è assurdo.

La cosa ha avuto un seguito, perché di lì a poco Nick Schulman ha replicato allo stesso Stewart così:

Quelle parole sono costate care a Nick Schulman, rimosso dal suo ruolo di commentatore per PokerGO ed ESPN. Come potete leggere, Schulman non cambia di una virgola la sua opinione su quanto affermato: “Si tratta di un torneo molto facile, con alcuni giocatori forti e fortissimi che vi prendono parte. Questi sono fatti e si tratta comunque di una grande impresa.”

Tuttavia, la mossa di PokerGO ha scontentato moltissimi utenti che apprezzavano la qualità dei commenti di Nick, e vorrebbero continuare a farlo. Paradossalmente tra questi c’è lo stesso David Stewart, il “signor nessuno” da cui era partito il terremoto mediatico costato poi il posto a Schulman.

Di fatto Nick Schulman pare essere stato licenziato per aver detto la verità, ma in un modo probabilmente ritenuto scortese o irrispettoso per una buona parte del pubblico, ovvero di quelli che – con i propri abbonamenti – pagano per vedere quello spettacolo.

Tuttavia, ad oggi, non c’è nessuna dichiarazione ufficiale in merito da parte di nessuno dei due canali televisivi. Le voci che filtrano parlano di impegni da giocatore che erano in conflitto con la fitta agenda di commento negli ultimi giorni del Main Event. Schulman ha infatti preso parte anche all’High Roller da 100mila dollari, chiudendo al terzo posto dietro a Keith Tilston e Daniel Negreanu.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento