Vai al contenuto

Scott Palmer: dura lezione a Isildur1

scott-palmerScott Palmer ha inflitto una durissima lezione a Viktor “Isildur1” Blom. In sole 400 mani,  nei giochi 25$/50$ Pot Limit Omaha, “urnotindangr” è riuscito a sottrarre dal bankroll dello svedese 175.000$, dopo essersi aggiudicato anche il precedente confronto domenicale.

Una sconfitta dolorosa che spinge di nuovo Isildur1 in rosso. Tre giorni fa, era riuscito ad appianare le perdite su PokerStars, incassando circa 150.000$ contro  Ilari “Ilari FIN” Sahamies (meglio conosciuto come Ziigmund su Full Tilt Poker) sempre ai limiti 25$/50$ PLO. Sono però passate poche ore e l’account di Blom è sprofondato di nuovo a -166.000$. Non c’è pace per il giovane svedese.

L’unico dato positivo rimane il suo bilancio annuale negli High Stakes online del 2011, con un profitto di 50.000$ . Non è un momento favorevole per Viktor Blom, presente a Copenaghen, dove non è stato fortunato neanche nel Main Event dell’European Poker Tour, eliminato per mano di Ramzi Jelassi.

Ben altra musica per Scott “urnotindangr” Palmer che nel 2011 ha guadagnato su PokerStars e Full Tilt Poker oltre 1,5 milioni di dollari in meno di due mesi. E’ lui uno dei players più vincenti del nuovo anno. Gus Hansen però sembra inavvicinabile con 2,9 milioni di dollari, seguito da Matt Hawrilenko (+1.054.000$) e dal regular moscovita “LuckyGump” (+930.000). I primi due mesi invece non hanno sorriso a Tom ‘durrrr’ Dwan e Phil Galfond, entrambi sotto di oltre 1 milione.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Nelle ultime 24 ore è stato protagonista anche Daniel “jungleman12” Cates che ha incassato 129.000$ in sole 359 mani giocate. La maglia nera spetta al misterioso “urubu111” che ha perso 238.000$, giocando 2.775 mani nei 25$/50$ Pot Limit Omaha su PokerStars. Nonostante la giornata negativa, da quando è presente negli High Stakes, lo sconosciuto grinder ha maturato un guadagno di 507.000$ in 431 sessioni, giocate nelle ultime tre settimane.

COMPARAZIONE GIOCHI
Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.