Vai al contenuto

WPT Championship day 3: Cheong e Brunson resistono

phil-hellmuthIl World Poker Tour Championship entra nella fase calda con 52 players a contendersi il primo premio da 1,6 milioni di dollari. Il day 3 è stato il giorno dello svizzero (di origini libanesi) Sam el Sayed, vincitore del WPT di Amneville. Lo segue Nenad Medic. In evidenza Shannon Shorr (sesto) che grazie ad un set indecifrabile è riuscito ad annientare Erik Seidel, uscito a sorpresa dopo poche mani.

Al momento, Steven Kelly si sta rivelando il player più regolare del torneo sponsorizzato da PartyPoker:  sempre nelle primissime posizioni fin dal day 1, ha chiuso sul gradino più basso del podio provvisorio, con oltre un milione di chips. A ridosso della top 10, i due britannici Sam Trickett (603.000) e Roberto Romanello (602.000). Balzo indietro per l’ex chipleader Abe Mosseri (495.000) Protagonisti di una bella risalita anche Dave ‘Devilfish’ Ulliot (500.000)e David Williams (480.000).

steven-kellyDi poco sotto l’average Joseph Cheong, sempre sulle montagne russe: il californiano ripartirà con uno stack di 418.000 fiches. Ancora in corsa Scott Seiver (382.500). Resiste stoicamente Doyle Brunson (250.000) che farà di tutto per entrare nei primi 27 che andranno a premio. Molto corti Yevgeniy Timoshenko e Ali Tekintamgac.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Il day 3 ha salutato gli eliminati eccellenti: Mike Sexton, Phil Hellmuth, Joseph Elpayaa, Shawn Buchanan, Tony G, Phil Galfond, Allen Cunningham, Eugene Katchalov, Daniel Negreanu, Phil Laak, Barry Greenstein, Jake Cody, Bertrand ‘Elky’ Grospellier e a sorpresa Erik Seidel che proverà a rifarsi nell’High Roller da 100.000$ in programma domani.

La top 10 del chipcount:
1. Sam el Sayed 1.107.000
2. Nenad Medic 1.098.500
3. Steven Kelly 1.005.000
4. Christian Harder 887.000
5. Roger Teska 846.000
6. Shannon Shorr 819.500
7. David Chiu 772.000
8. Tony Gargano 725.500
9. Justin Young 688.000
10. Alan Sternberg 676.500

Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.