Vai al contenuto

Dalle Olimpiadi al carcere: in Pakistan non si può giocare

La vicenda, sicuramente ai limiti dell’assurdo, arriva dal Pakistan: otto giocatori di hockey su prato, di cui quattro ex atleti olimpici, sono stati arrestati per aver giocato d’azzardo in quel di Lahore e sono comparsi in tribunale domenica scorsa.

L’ufficiale della polizia, Nasir Hammed, ha dichiarato che gli otto sono stati tratti in arresto la sera di sabato e portati davanti al giudice direttamente la domenica pomeriggio. Dice: che mai avranno fatto? Avranno organizzato una bisca clandestina? Accettato scommesse per conto della mafia russa?

Secondo quanto riportato dal poliziotto, i malcapitati sportivi sono stati fermati mentre si trovavano in un hotel di Lahore, trattenuti in custodia e interrogati. E non è finita qui: dopo la loro prima comparsa in tribunale, saranno interrogati nuovamente per le prossime due settimane, prima di apparire davanti alla Corte.

Quello che Hameed non dice, però, è la natura del crimine commesso. Vero, il gioco d’azzardo in Pakistan è illegale, ma esiste comunque un giro di scommesse decisamente grosso attorno alle partite di cricket. Molto probabilmente, dunque, gli otto giocatori di hockey sono stati pizzicati mentre scommettevano.

hockey-pakistan

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Gli ex olimpici arrestati rispondono al nome di Qamar Ibrahim, Kamran Ashraf, Danish Kaleem e Anjum Saeed. Di questi, i primi tre facevano parte della spedizione pachistana che ha vinto i Mondiali di hockey su prato in Australia, nel 1994.

Ibrahim, inoltre, era stato recentemente nominato allenatore della squadra juniores del Pakistan, mentre Kaleem e Ashraf in passato hanno ricoperto il medesimo ruolo per varie squadre nazionali. Gli altri (Mohammad Irfan, Irfan Zia, Rana Zaheer e Sohail Ashraf) svolgono attualmente diversi ruoli per la Pakistan Hockey Federation.

Per noi sono nomi che dicono poco o nulla – anzi, forse solo nulla – ma in Pakistan l’hockey su prato è uno degli sport nazionali. Questo paese, infatti, ha vinto per tre volte le Olimpiadi e per quattro volte i Mondiali in questa disciplina, anche se negli ultimi anni il movimento è andato un po’ in crisi.
Per forza, se pensano prima a scommettere che a giocare!

MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI