Vai al contenuto

Joe Cada marziano! Due giorni dopo il 5° posto nel Main Event vince il 4° bracciale in carriera! Palumbo 48esimo

Abbiamo conosciuto nel lontano 2009 quel timido ragazzo del Michigan, Joe Cada, giovanissimo quando vinse il Main Event WSOP per 8,4 milioni battendo in heads-up il boscaiolo Darvin Moon. Era questo ragazzino il nuovo campione del Mondo.

Da allora ne è passato di tempo, ma dopo quasi un decennio troviamo ancora Joe sulla breccia dell’onda rispetto a molti altri ex campioni del Mondo. E’ senza dubbio uno dei più longevi della “new generation”.

Quest’anno ci ha illuso per una fantastica (al limite dell’impossibile) doppietta nel Main Event, alla fine ha concluso la sua corsa al quinto posto. L’ultimo a riuscire nell’impresa è stato Johnny Chan che ha concesso il bis alla fine degli anni ’80, quando il Main era una questione per pochi eletti.

Joe nei primi giorni di giugno aveva vinto l’evento 3, il $ 3.000 No Limit Hold’em – Shootout per $226.218.

Finito il Main Event, dopo poche ore, invece di godersi una montagna di dollari (2,1 milioni ma 1,2 milioni andranno al fisco…), Joe ha deciso di continuare a sfruttare la run positiva: si è seduto nell’evento 75, in uno di quei tornei che a lui piacciono tanto, con parecchi players al via: The Closer, $ 1,500 No-Limit Hold’em (livello da 30 minuti) ed ha vinto dopo due giorni, portando all’incasso oltre $612.000. L’azzurro Rocco Palumbo si è classificato 48esimo.

E’ il secondo braccialetto quest’anno (come Deeb) ed il quarto in carriera. Nella storia delle WSOP hanno vinto 4 titoli solo Michael “The Grinder” Mizrachi, Brian Rast e Amarillo Slim Preston.

La run è stata senza dubbio dalla sua parte. Nella mano decisiva è riuscito a fare un bel pokerino di 10 ed eliminare l’indiano Paawan Bansal, il runner-up.

“Lui ha fatto four-bet con 9-8 mentre io avevo 10-10”. Al turn un bel 10 e al river… un altro 10 per il quad che gli ha regalato il quarto braccialetto e 2,7 milioni di dollari in pochissimi giorni.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

“E’ incredibile – ha esclamato Cada – un modo straordinario per coronare quest’ estate magica. L’unica mano importante è stata quando ho raddoppiato con A-8” per il resto Joe non è mai arrivato allo showdown ed ha vinto tanti piatti preziosi aggredendo il tavolo. Ha perso solo uno spot con Q-Q contro A-K.

Con questa vittoria Cada vola al terzo posto nel Player of The Year WSOP 2018, in attesa del WSOPE di Rozvadov, in Repubblica Ceca, appuntamento decisivo per assegnare il titolo di giocatore dell’anno.

 

Difficilmente però Joe si allontanerà dagli Stati Uniti: “sono terzo ma molto lontano nella leaderboard da Shaun Deeb, non penso di andare là”. Come noto Cada oramai gioca solo le WSOP a Las Vegas, anche perché ama molto i field del Rio dove pensa di avere un edge. Non ama molto gli altri tornei ed eventi che sono molto più tosti delle World Series of Poker tradizionali, dove la percentuale degli amatori è molto alta.

Questo il payouy dell’evento:

  1. Joe Cada, $612,886
  2. Paawan Bansal, $378,765
  3. Jeffrey Tanouye, $278,774
  4. Richard Ali, $206,813
  5. Eric Afriat, $154,660
  6. Richard Cox, $116,595
  7. Jimmy Poper, $88,615
  8. Brayden Gazlay, $67,904
  9. Joshua Turner, $52,465
Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo. Editor in Chief.