Vai al contenuto

LAPC: Jennifer Tilly e Chris Moorman per il titolo!

Un day 3 ricco di emozioni quello svoltosi ieri al Commerce Casino di Los Angeles per il LAPC, nel quale si è anche assistito allo scoppio della bolla, che ha permesso ai 63 superstiti di approdare al Day 4 tutti a premio. Per loro, infatti, sono già assicurati 18.970 dollari, anche se l’obiettivo comune è il milione in palio per il primo classificato.

chris-moorman

L’uomo bolla è stato Gordon Vayo, vittima di un cooler che non gli ha lasciato scampo: le sue QQ hanno sbattuto contro gli assi dell’avversario. Per lui una pacca sulla spalla o un tweet di consolazione, niente di più.

Tra gli altri eliminati di giornata spiccano molti players che avevano serie ambizioni di vittoria: Marvin Rettenmaier ha dovuto abbandonare l’idea di vincere il terzo titolo WPT in carriera, mentre Scott Blackman, chipleader al termine di day 1 e day 2, è stato clamorosamente eliminato nonostante lo stack imponente. Sono finiti nella lista dei player-out anche Yevgeniy Timoshenko, Joe Hachem, Antonio Esfandiari, Erik Seidel e Daniel Negreanu, che ha vissuto un’eliminazione al cardiopalma: il suo push con KJ è stato chiamato da un giocatore con AJ; il turn è un K che porta avanti il canadese ma l’illusione è breve perchè sul river avviene il controscoppio con un dieci che permette all’avversario di chiudere scala.

Nonostante tutto, nella lista dei 63 ancora in gioco, si trovano parecchi nomi noti. Il primo è quello di Jennifer Tilly che chiude la giornata in terza posizione. Poco distante, con la quindicesima piazza provvisoria e uno stack importante, c’è uno dei più forti torneisti dell’online, Chris Moorman, che con questo torneo ottiene il suo primo ITM di sempre al WPT.

Poco sotto average troviamo Ryan d’Angelo (34°) e Greg Merson (36°). Più corto è Jason Mercier, che nonostante la corsa contro il tempo di cui vi abbiamo parlato ieri, è riuscito ad andare a premio, anche se si presenterà al Day 4 con 142.000 chips, poco meno di 30bb. Sono molto più in difficoltà, invece, il team pro di pokerstars Eugene Katchalov (52°), il “padrone di casa” Mike Sexton (54°) e il campione del mondo 2010 Jonathan Duhamel, cinquantasettesimo con uno stack di appena 12 bb. Per loro sarà impossibile esimersi dal dare action domani.

Nella notte italiana partirà il Day 4, che andrà avanti fino a 18 left. L’obiettivo di tutti è ora il final table, che riserverà i seguenti premi:

Scopri tutti i bonus di benvenuto

1st 1,000,060 $ + iscrizione al WPT Championship da 15,400$
jennifer-tilly2nd  662,840 $
3rd  423,440 $
4th  332,190 $
5th  264,520 $
6th  200,440 $

Questo il chipcount dei primi dieci:

1 JESSE YAGINUMA  804,000 
2 GLENN LAFAYE  760,000
3 JENNIFER TILLY  639,500
4 BRYN KENNEY  602,000
5 MICHAEL ROCCO  588,000
6 D. ALLEN POCK  574,500
7 ADAM FRIEDMAN  520,500
8 HUY LAM   499,000
9 DAN O’BRIEN  450,000
10 MUKUL PAHUJA  429,500

Mentre si svolgeva il Day 3 di cui vi abbiamo raccontato, si è concluso anche l’evento 6-max da 2140$ di buy-in, che ha visto trionfare uno dei più forti torneisti online, Keven “Stammdogg” Stammen, per 43.000$. Una cifra modesta, per uno che in carriera ha vinto più di 7,5 milioni di dollari.

Nella stessa giornata è anche iniziato l’High Roller da 25.000$ di buy-in che ha visto “solo” 25 iscritti. Hanno partecipato molti pro che erano stati eliminati dal Main Event, tra cui Dan Shak, Phil Galfond e Paul Volpe. Domani si giocherà fino al raggiungimento del final table six-handed. Solo i primi tre verranno premiati e al vincitore spetteranno 300.000 dollari.

MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI