Vai al contenuto
Mirage Las Vegas

Las Vegas: chiude lo storico Mirage, ecco la struttura che lo sostituirà

Gli appassionati di poker, almeno quelli che hanno passato parte del loro tempo in quel di Las Vegas, hanno dai giorni scorsi un motivo in più per avere avuto il privilegio di guardare da vicino una struttura così particolare come quella del Mirage ed essere al contempo un po’ più tristi.

Punto fermo della Strip per almeno un ventennio, il Mirage chiuderà i propri battenti nel bel mezzo della prossima estate, il 17 di luglio, per essere restaurato prima, in parte abbattuto poi e sostituito infine, da una nuova struttura che avrà la forma di uno strumento musicale che dovrebbe essere pronta per il 2027.

La storia del poker al Mirage di Las Vegas

Il Mirage ha fatto la vera e propria storia del poker a Las Vegas, ospitando per anni le partite di cash game più infuocate della Strip, senza contare ciò che il Mirage ha offerto per tanto tempo anche solo per la semplice esultanza dell’occhio umano.

Il vulcano di fuoco all’entrata dell’Hotel e il giardino segreto che sorge in modo molto discreto dietro la struttura, sono stati per lungo tempo alcune delle attrazioni più ricercate di Las Vegas.

Questi, ed altri balsami per la vista dei viandanti, saranno quindi presto delle reliquie da passare alla memoria di chi ha avuto la fortuna di venirne a contatto.

La MGM Resorts International ha venduto il Mirage ad Hard Rock International per 1,08 miliardi di dollari in contanti, l’iconico hotel chiuderà i battenti per far posto all’Hard Rock Hotel & Casino e al Guitar Hotel Las Vegas.

La notizia

I membri del team del Mirage hanno appreso per la prima volta della chiusura, durante una riunione del municipio mercoledì e successivamente in una lettera del presidente di Mirage Joe Lupo, che è stata condivisa sui social media.

Non vediamo l’ora che inizi un viaggio emozionante con l’Hard Rock Las Vegas che infiammerà la Strip con intrattenimento, innovazione e ospitalità di livello mondiale; cambiando il paesaggio della Strip di Las Vegas, proprio come fece il Mirage nel 1989“, ha scritto Lupo.

Lupo ha anche detto ai dipendenti che sarebbero stati supportati durante il periodo di transizione “con diversi membri del team idonei, nonché assistenza con i sussidi di disoccupazione e l’esposizione ad altri servizi per l’impiego“.

Lettera di Mirage ai membri del team
La lettera di Mirage ai membri del team (per gentile concessione di Las Vegas Locally via X)

La chiusura post pandemia

Così come altre prestigiose sale da poker, anche quella del Mirage ha subito i fortissimi e per certi versi tragici contraccolpi originati dalla pandemia del 2020, dalla quale in tanti non si sono ripresi.

Lo stesso sogno americano generato dal film Rounders che faceva capo al binomio “Las Vegas e Mirage”, adesso riecheggerà nella memoria degli appassionati dell’iconico film sul Texas Hold’Em, ma mai più nessuno verrà stregato dal fascino del Mega Resort in centro a Las Vegas.

Dalla pandemia, un certo numero di immobili storici di Las Vegas hanno cambiato proprietà, tra cui l’Hard Rock, che è diventato Virgin Hotel quando la società di Richard Branson ha acquistato il resort.

L’hotel a tema chitarristico sarà il secondo del suo genere dopo il Seminole Hard Rock Hotel & Casino che è stato costruito nel sud della Florida nel 2019.

L’Hard Rock Hotel & Casino and Guitar Hotel Las Vegas, alto 700 piedi, dovrebbe aprire nella primavera del 2027.

In Italia è possibile giocare ai casinò games nelle migliori sale da gioco online che riservano bonus di benvenuto ai nuovi registrati . Qui una tabella comparativa informativa:

COMPARAZIONE BONUS DI BENVENUTO
"C'è chi pensa che sia impossibile prendere parte a tutti i tavoli finali dei tornei a cui si partecipa. Questo è vero per tutti. Tranne per chi li racconta".