Vai al contenuto
arden cho

Perde quattro stack in cinque mani: che sessione da incubo per Arden Cho allo Hustler Casino Live!

Tra cooler pirotecnici e partite milionarie in arrivo, il casinò Hustler non smette mai di stupire.

Venerdì notte alla partita della casa da gioco californiana trasmessa in diretta streaming è andato in scena un episodio lampante di ‘rush al contrario’.

Protagonista suo malgrado l’attrice di origine asiatica Arden Cho, che si è trovata a perdere quattro stack nel giro di cinque mani. Ironia della sorte, nella mano del lotto in cui ha foldato avrebbe trovato il punto vincente.

Pressione con gutshot

Alla partita 50$-100$ con 100$ di ante e straddle a profusione l’attrice di origine asiatica stava conducendo una tranquilla sessione del venerdì che la vedeva in profitto di 32.600$.

Poi è arrivata la mano che col senno di poi ha ribaltato tutto. Dopo aver messo l’utg straddle di 800$ e aver ricevuto due call, Cho rilancia 2.600$ con 8 6 e chiama la tribet a 8.000$ di Mariano con J 10.

L’altro avversario folda. Su flop J 7 2 Cho check-raisa a 14.300$ la cbet di Mariano dimensionata a 5.400$. Il pro di origine italiana chiama.

Sul 10 turn Cho muove all-in per 37.500$, Mariano snappa. I due player si accordano per girare due river ma nessuno dei due dà alla attrice il gusthot che le avrebbe fatto vincere il piatto. Primo stack volato via.

Il bluff non va

La mano successiva Cho tribetta a 2.100$ da big blind con Q 10 ricevendo il call di Mike X da small blind con K J .

Su flop 5 A J Mike X check-chiama la continuation bet a 2.000$ di Cho. I due giocatori checkano sul 7 turn, poi Mike X esce in bet di 5.500$ sul J river e snappa l’all-in di Cho per 15.800$. Secondo stack andato.

Contro il trips

Dopo aver ricaricato di 20.000$ Cho non perde tempo e tribetta subito a 2.500$ 5 4 ricevendo due call.

Su flop 5 3 3 l’attrice overpusha 17.500$, ricevendo il call di Tan: per sua sfortuna l’avversario gira 3 A lasciandola con due outs, che non si materializzano in nessuno dei dei due board che i player si accordano per girare. Per gli stack che hanno detto ‘ciao’ all’attrice arriva il momento del ‘non c’è due senza tre’.

Scopri tutti i bonus di benvenuto

Un fold che priva del nuts

Dopo aver ricaricato 10.000$ Cho si toglie la giacca e si aggiusta bene sulla sedia. Su flop 6 J 3 folda 7 5 prima che il turn 4 le avrebbe dato la scala nuts.

“La volta in cui folda, avrebbe vinto!” dice Christian Soto al commento dello streaming.

Un tribet-call light

Nella mano immediatamente successiva Cho tribet-chiama il push avversario con A 9 . L’avversario Steve X gira 10 10. Il board liscio condanna Cho al quarto stack perso in cinque mani.

Come nota positiva per l’attrice c’è che dopo questo rush al contrario è riuscita a togliere uno stack a Dylan, vincendo un piatto di 29.300$ con coppia di assi contro il bluff avversario.

“Scusa ma entrambi abbiamo preso calci in c**o oggi – ha detto Cho a Dylan – É dura, sento il tuo dolore”. In chiusura di sessione, il bilancio complessivo della sua serata si è fermato a un rosso di 96.575$. Le poteva andare peggio, ma anche decisamente meglio.

Dopo anni passati a scrivere di altro, in un periodo sabbatico mi sono appassionato al poker e dal 2012 è diventato il mio pane quotidiano. Intanto ho scritto un paio di libri che niente hanno a che vedere col nostro meraviglioso gioco.
MIGLIORA IL TUO POKER CON I NOSTRI CONSIGLI