Vai al contenuto
Roland Israelashvili (Courtesy PokerNews & Hayley Hochstetler)

Roland Israelashvili, il record dell’eterno piazzato che però non vince mai

Nel poker è meglio arrivare spesso a premio e non vincere mai, o andare meno ITM ma fare qualche primo posto in più? La domanda non ha una risposta univoca, anche perché molto dipende dalla qualità ed entità dei piazzamenti, dal loro confronto con le spese sostenute per le trasferte eccetera, oltre che naturalmente dall’attitudine del singolo giocatore. Ecco, nel panorama pokeristico mondiale c’è un giocatore che fa quasi storia a sé, perché arriva spessissimo ma quasi mai in fondo. Quel giocatore è Roland Israelashvili, e quest’anno si è davvero superato.

Roland Israelashvili (Courtesy PokerNews & Hayley Hochstetler)
Roland Israelashvili (Courtesy PokerNews & Hayley Hochstetler)

Roland Israelashvili, il gioielliere col cuore diviso tra poker e auto da corsa

Originario della Georgia ma trasferitosi negli USA già da metà degli anni ’70, Roland Israelashvili non è quello che si definisce uno con problemi di liquidità. Le sue gioiellerie a New York vanno sempre più che bene, e lui ha avuto negli anni sempre degli hobby piuttosto dispendiosi. Uno di questi gli ha dato il nickname che lo accompagna ancora oggi, “Speedy”: Roland guidava infatti auto da corsa, e anche dopo avere smesso di farlo in prima persona è rimasto nel mondo delle corse.

Nel suo petto batte però un cuore pokeristico e il giochino è diventato di gran lunga il suo hobby principale. Israelashvili è un ottimo giocatore e se la cava un po’ in tutte le varianti di poker, e anche per questo insegue da anni un braccialetto WSOP. Titolo che però, ad oggi, non sembra volerne sapere di arrivare.

“Speedy” è il 7° nella storia per ITM in carriera

Roland Israelashvili gioca molto, moltissimo. Nella classifica dei giocatori con più ITM di sempre è al settimo posto con 377. Davanti a lui ci sono l’inossidabile “Miami” John Cernuto (536) e altre vecchie querce del poker come Men “The Master” Nguyen (498), Randy Holland (467), TJ Cloutier (404) e Dan Heimiller (399), oltre all’ex calciatore israeliano David Levi (396).

L’eterno piazzato WSOP

Come accennato prima, però, il suo obiettivo/ossessione è il braccialetto WSOP. Infatti, nella classifica all time dei piazzamenti a premio relativi alle sole World Series Of Poker (comprese le WSOP Europe e APAC), “Speedy” è al terzo posto con 139 dietro a due mostri sacri come Phil Hellmuth (157) e Daniel Negreanu (142). La cosa curiosa è che Israelashvili è uno dei soli due giocatori, tra i 50 con più piazzamenti in carriera alle WSOP, a non essere mai riuscito a vincere un braccialetto. L’altro è Allen Kessler, 20° con 85 WSOP cashes.

WSOP 2021: Israelashvili da record

La caccia al braccialetto di Roland Israelashvili quest’anno si è fatta più intensa che mai. Come saprete, con lo spostamento delle WSOP di Las Vegas in autunno si è creata una mini sovrapposizione con le WSOPE, che si svolgevano nell’ormai consueta location del King’s di Rozvadov, in Repubblica Ceca. Questa concomitanza ha indotto quasi tutti i giocatori a dover fare una scelta. Ad esempio, top player italiani come Dario Sammartino e Mustapha Kanit hanno scelto Las Vegas saltando Rozvadov, e così ha fatto la stragrande maggioranza dei giocatori che hanno sostenuto la maratona autunnale a Las Vegas. Quasi tutti, tranne Roland Israelashvili.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Al Rio dal primo all’ultimo evento

Roland ha giocato tutte, e per tutte intendo TUTTE, le WSOP 2021 di Las Vegas. Il primo piazzamento è datato 30 settembre e risale infatti all’event #2, il primo torneo open dopo il tradizionale evento di apertura riservato ai dipendenti dei casinò. Per la cronaca si trattava del 25.000$ H.O.R.S.E. che lo aveva visto terminare 11°.

L’ultimo dei suoi 20 itm “vegassiani” di quest’anno è avvenuto invece all’event #88, proprio l’ultimo in programma al Rio, anzi l’ultimo torneo WSOP in assoluto disputato al Rio, visto che l’anno prossimo i campionati cambieranno sede. Il suo 45° posto al 5k Turbo NHLE è del 22 novembre. Come detto, tantissimi giocatori a quel punto erano stremati e sono tornati a casa o sono andati in vacanza. Roland no: prende un aereo e – “Jet Lag nun te temo” –  il 24 novembre eccolo già con un nuovo ITM, all’event #5 delle WSOPE di Rozvadov.

Da Las Vegas a Rozvadov, senza sosta

In totale, in Repubblica Ceca “Speedy” ha centrato altri 7 piazzamenti a premio, che sommati ai 20 ottenuti a Las Vegas fanno l’incredibile cifra di 27 ITM totali alle WSOP 2021. Nessuno era mai arrivato a tanto: Chris Ferguson si era fermato a 23, cifra totalizzata per 3 edizioni consecutive (dal 2017 al 2019). Roland Israelashvili è andato oltre e presumibilmente non si fermerà, almeno fino a quando riuscirà a mettere l’agognato braccialetto al polso. Il che suona quasi beffardo, per uno che di braccialetti ne vende da anni a centinaia. Ma il richiamo del tavolo e della competizione è troppo forte, e allora “see you @ WSOP 2022, mr. Speedy!”.

COMPARAZIONE GIOCHI
"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".