Vai al contenuto

Thomas Gravesen, l’ex “mastino” che oggi se la gode a Las Vegas con un roll di 100.000.000€

In campo faceva il guardaspalle di gente dai piedi raffinati come Zidane e Beckham, uno di quelli da “o palla o gamba” che non temeva di finire le partite anzitempo. Anche fuori dal campo la disciplina non è mai stata il suo forte, soprattutto in materia di donne e divertimento, fra storie con starlette del porno e litigi con la stampa. Thomas Gravesen è però riuscito a gestire al meglio anche questo “talento”, scoprendosi – una volta appesi gli scarpini al proverbiale chiodo – un uomo d’affari di tutto rispetto.

Grazie a investimenti andati a buon fine in campo finanziario, Gravesen ha accumulato una vera e propria fortuna, che nel 2013 si stimava già in 100 milioni di euro. Ma la natura godereccia non lo ha mai abbandonato. Così, se a 32 anni si era ritirato da calciatore, a 37 smette anche da businessman, prendendo una decisione netta: andare a vivere a Las Vegas e godersela di brutto.

Thomas Gravesen e signora in un selfie da Las Vegas
Thomas Gravesen e signora in un selfie da Las Vegas

Insieme alla compagna, la modella ceca di origine greca Kamila Persse, si è così trasferito a Sin City dove è un regular delle partite cash di vari casinò, non disdegnando neanche i tavoli di blackjack, baccarat eccetera.

A Vegas, Gravesen si è anche portato la sua “automobilina di servizio”: una Mercedes SLR McLaren che, si dice, spesso e volentieri viene portata a tutta velocità sulle strade del deserto del Nevada…

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto
La "utilitaria" con cui Thomas gira a Las Vegas: una Mercedes SLR McLaren
La “utilitaria” con cui Thomas gira a Las Vegas: una Mercedes SLR McLaren

Oltre agli “impegni” nel gambling e con le corse in auto, Gravesen non poteva certo farsi mancare la mondanità. Secondo quanto riportano diversi portali come BBC, Eurosport e Daily Mail, Gravesen e signora sono presentissimi nella nightlife vegasiana, dall’alto di un bankroll a 8 zeri su cui contare. Beati loro.

COMPARAZIONE GIOCHI
"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".