Vai al contenuto

WSOP 2016: niente braccialetto per i ‘Little3’, vincono i ‘PolkFee’. Hurrà anche per Prociak e Yu

Siamo ormai alle battute finali delle WSOP 2016 e i braccialetti piovono che è una bellezza. Doug Polk e Ryan Fee trionfano nel Tag Team, David Prociak nel Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better e Yue Du nel No Limit Hold’em da $5.000.

WSOP 2016 Doug Polk Ryan Fee
Doug Polk e Ryan Fee

WSOP 2016 Event #61: $1,000 Tag Team No-Limit Hold’em

Non si completa la favola dei ‘Little3(Jonathan Little con papà Larry e mamma Rita), usciti in ultima posizione nel tavolo finale del Tag Team delle WSOP 2016. Si completa invece il dominio del ‘Team PolkFee’, che presentatosi da chip leader ha confermato la prima posizione: primo braccialetto in carriera per Fee, secondo invece per Polk.

863 i team iscritti, per un totale di oltre 2.000 giocatori. Numeri sulle quali le World Series of Poker rifletteranno sicuramente, perché decisamente buoni: probabilmente, come già lasciato trapelare, il Tag Team Event verrà riproposto anche l’anno prossimo e potrebbe diventare appuntamento fisso delle Series.

Tecnicamente non era la prima volta che alle WSOP si giocava un evento a squadre. Nel 1982 si è giocato il Mixed Doubles, evento a coppie (obbligatoriamente un uomo e una donna) disputatosi però nella variante del Seven Card Stud.

Due settimane fa prendevamo in giro questo formato, ha svelato Fee. “Tipo che si poteva giocare un solo giro di bui e poi basta, lo abbiamo preso in giro persino in un podcast. Ma poi lo abbiamo vinto, hurrà!”

Da segnalare come il team di Ryan Laplante sia arrivato a premio, evento importante perché per lui si tratta del 12° piazzamento in the money alle WSOP 2016: mai nessun altro giocatore era arrivato così tante volte a premio in una singola edizione delle World Series.

  1. Ryan Fee e Doug Polk $76.679
  2. Niel Mittelman, Adam Greenberg e Gabriel Paul $31.583
  3. Marvin Rettenmaier e Moshin Charania $33.229
  4. Christopher Godfrey e James Dempsey $23.639
  5. TJ Shulman e John Gale $17.059
  6. Owais Ahmed, Adam Owen, Bart Lybaert e Benny Glaser $6.245
  7. Robert Altman, Reuben Peters $9.282
  8. Michael Padula, Daniel Urban e Marco Caruso $4.668
  9. Jonathan Little, Larry Little, Rita Little $3.575

* I premi sono suddivisi in parti uguali per ciascun membro dei team

bannerwsop-728x90

WSOP 2016 Event #60: $1500 Seven Card Stud Hi-Lo 8 or Better

Anche per David Prociak si tratta del primo braccialetto vinto in carriera. E non è tutto: Prociak ha cominciato a giocare a poker solo dallo scorso ottobre! Niente male dunque per l’americano, che ci ha messo appena 9 mesi ad ottenere un risultato che la stragrande maggioranza dei giocatori può soltanto sognare in una vita intera.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Prociak si è messo alle spalle nientemeno che Brandon Shack-Harris e John Monnette, due che invece alle WSOP 2016 un braccialetto lo avevano già vinto. Da segnalare anche l’8° posto di Calvin Anderson.

L’heads-up è stato davvero molto duro. Prociak ha dimostrato di essere un vero talento, perché tenere testa a un fenomeno come Shack-Harris non è roba di tutti i giorni. Alla fine, David ha vinto l’ultimo piatto con una doppia coppia e ha potuto così esultare.

  1. David Prociak $156.547
  2. Brandon Shack-Harris $96.750
  3. John Monnette $66.601
  4. Alexander Livingston $46.652
  5. Louis Russo $33.263
  6. Gaurav Kalro $24.148
  7. Jameson Painter $17.855
  8. Calvin Anderson $13.452

WSOP 2016 Event #59: $5000 No-Limit Hold’em

Vinci un braccialetto, ma qualcun altro ti ruba la scena. Sì, perché l’Event #59 delle WSOP 2016 non verrà tanto ricordato per il primo braccialetto vinto da un cinese, Yue Du, quanto per la proposta di matrimonio fatta da Jason Mercier a Natasha Barbour (ne parlavamo qui), 3° classificata.

wsop-2016-yue-du

Eppure anche quella di Yue Du, Alan per gli amici, è una bella storia. Siamo di fronte a un giocatore amatoriale, nato e cresciuto a Chongqing City, in Cina per l’appunto, che si mette alle spalle una pletora di campioni, vince il primo braccialetto per sé e per il suo Paese, e si intasca una prima moneta di ben $800.586.

Una storia che fa rima con dominio, anche. Yu si è presentato al final table con circa la metà di tutte le chip in gioco, dopo aver primeggiato anche nei giorni precedenti, e ha eliminato tutti i suoi avversari, compreso quel Dominik Nitsche che aveva messo nel mirino il 4° braccialetto in carriera.

  1. Yue Du $800.586
  2. Michael Gentili $494.797
  3. Natasha Barbour $348.374
  4. Dominik Nitsche $248.640
  5. Ismael Bojang $179.923
  6. Marius Gierse $132.030
  7. Matt O’Donnell $98.269
  8. Sertac Turker $74.201
  9. Arne Coulier $56.851