Vai al contenuto

Replay a carte scoperte del Sunday Million: “free coaching” di Rocco Palumbo, ma il vincitore conosceva le regole?

Su Youtube è online da quasi due giorni il replay a carte visibili del Sunday Million disputato domenica scorsa 29 gennaio, e che ha visto il nostro Rocco Palumbo protagonista fino in fondo. Come sapete “Sephirot88” ha poi chiuso terzo, ma al di là del risultato ha dato dimostrazione di qualcosa che si tende a sottovalutare: come un giocatore forte possa fare la differenza con una certa facilità quando il field è composto per lo più da giocatori amatoriali, o in ogni caso non all’altezza del primo.

Si dice spesso che per vincere i tornei si debbano innanzitutto vincere gli showdown e ciò rimane fatalmente vero, ma guardando questi 150 minuti di video appare piuttosto chiaro come talento, timing, conoscenza profonda dei range e delle possibili reazioni degli avversari, siano ben più importanti delle stesse carte per fare chips e mettersi in condizioni di vantaggio.
Poi magari arriva lo showdown negativo che rovina tutto ed è arrivato anche per Palumbo, ma in questo caso Rocco era stato provvidenzialmente saggio, capitalizzando al massimo un edge piuttosto pronunciato che poteva vantare al tavolo, chiudendo un deal da chipleader che gli ha consentito di incamerare un premio soddisfacente senza rischiare più nulla.

Questo video replay è dunque un vero e proprio free coaching per far comprendere cosa significhino frasi che leggete spesso nelle cronache dei tornei e che magari appaiono scontate o luoghi comuni, come “cambiare marcia”, “giocare sugli avversari” e cose di questo genere. Tutto vero, con una chicca…

A circa 1 ora e 40 c’è una mano talmente surreale da sembrare finta: come vedete dal fermo immagine in alto, Rocco riesce incredibilmente a far foldare il nuts al river al suo avversario “stragerpoker”, evidentemente intontito dal fatto di avere un martello a sinistra e forse non proprio ferratissimo sulle regole del gioco. Va bene la tensione del final table a un livello non abituale, ma per foldare nuts al river bisogna essere davvero bravi nel mettere tutti – ma proprio tutti – i neuroni a letto.

In tutto questo, “stragerpoker” è andato poi a vincere il torneo. Ah, la meritocrazia!

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Buon divertimento

[youtube]https://youtu.be/r9IRmVPOf_o[/youtube]
COMPARAZIONE GIOCHI
"Assopoker l'ho visto nascere, anzi in qualche modo ne sono stato l'ostetrico. Dopo tanti anni sono ancora qui, a scrivere di giochi di carte e di qualsiasi cosa abbia a che fare con una palla rotolante".