Vai al contenuto

La splendida size di Scott Seiver al river per far foldare due punti migliori

Risultati WSOP 2018 Scott Seiver
Scott Seiver

Scott Seiver uno dei migliori

Non si può negare che Scott Seiver sia uno dei migliori giocatori di poker al mondo. Dopotutto, ha oltre $ 24 milioni di guadagni nei tornei. Seiver ha sempre messo in mostra le sue abilità e lo fece anche al Super High Roller Bowl da $ 500.000, di qualche anno fa, un torneo che andò in onda su NBC Sports Network.

Quel torneo attrasse 43 giocatori e creò un montepremi di $ 21.500.000.

Seiver giocò un poker stellare per tutto il tempo, ma una mano si distinse rispetto alle altre, un colpo che dimostrava come il poker veniva giocato al suo livello più alto. La mano è avvenuta con 11 giocatori rimasti, di cui solo sette sarebbero andati a premio. A quel tempo, Seiver era seduto con uno stack piuttosto corposo e i bui erano a 20,000/40,000.

L’atmosfera è formata da una combinazione davvero interessante di tensione e divertimento perché abbiamo giocato per molto tempo, ed è stato tutto molto piacevole“, disse Seiver a quel punto del torneo. “Ma ci sono in ballo anche un sacco di soldi, quindi è estremamente naturale essere tesi in quei momenti.”

Lamb e “Trueteller” co-protagonisti

Nella mano in questione, l’azione arriva a Ben Lamb dal bottone che aveva circa un milione in chips, e ha rilanciato a 90,000 con a 3 . Sevier ha deciso di chiamare con k 7 dallo small blind. Ma non è tutto, la superstar online Timofey “Trueteller” Kuznetsov, che aveva circa 700.000, ha chiamato anch’egli gli ulteriori 50.000 dal big con a 4 .

Il flop 5 q p0*  ha originato un triplo check, stessa mossa di Seiver sul 6 del turn, nonostante gli si fosse aperto un progetto di colore. Entrambi i suoi avversari hanno seguito l’esempio prima che un a completasse il board al river.

Dicono che i migliori giocatori del mondo raramente rinunciano a un piatto, ma cercano di trovare un modo per vincerlo. Qui sembrerebbe che Seiver, che ha deciso di fare check per vedere il river gratuitamente, starebbe sventolando bandiera bianca, ma non è stato così. Con 290.000 nel piatto, Seiver ha iniziato a contare le chips.

“Sembrerebbe un bad timing per lui, ma sta preparando una big bet”, disse il commentatore Jesse Sylvia, che, ricorderete, è arrivato secondo al Main Event delle World Series of Poker 2012.

Seiver ha quindi fatto una potentissima overbet di 410,000.

Adoro questa size di Scott“, affermò Sylvia. Mette una regina o un asso piccolo in una pessima posizione. Si assicura che un dieci folderà. E se sei Kuznetsov o Lamb, devi chiederti perché sta utilizzando una size così grande, quando in realtà è davvero difficile per lui programmare un bluff.

Ecco perché sono rimasto così colpito dalla mano. Seiver ha avuto il lusso di poter contare su un grosso stack e ha riconosciuto come la situazione fosse giusta per rubare il piatto. Ha visto che entrambi i suoi avversari erano short-stacked con una bolla da $800,000 incombente e che se avessero chiuso una coppia con l’asso, sarebbe stato probabilmente con un kicker debole che avrebbe scoraggiato un call. Dopotutto, se avessero avuto assi forti, è probabile che Kuznetsov avrebbe spinto preflop e Lamb avrebbe c-bettato al flop. Inoltre, se uno dei due avesse avuto una mano forte al flop e avesse giocato in slowplay, ad esempio con una doppia coppia o un set, avrebbe puntato quanto meno al turn.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

La super size di Scott Seiver

Seiver sapeva senza dubbio che il suo punto non sarebbe stato buono showdown, ma ha avuto la presenza di spirito per sapere che avrebbe potuto vincere il piatto con una bet. Tuttavia, per farlo, avrebbe dovuto fare usare una size particolare. Se uno dei suoi avversari avesse effettivamente hittato l’asso, probabilmente avrebbe chiamato una puntata standard, da metà-pot a una puntata PSB intera. Per scacciarli, Seiver avrebbe dovuto trovare il loro punto debole.

Come ha sottolineato Sylvia, la scommessa di Seiver di 410.000 era senza dubbio sospetta, ma cosa potevano fare i suoi avversari?  Invece, sembrava che Seiver sapesse che uno dei suoi avversari avesse l’asso e avrebbe potuto chiamare. È stata davvero una size brillante.

Ora ecco il punto… una mossa del genere probabilmente non funzionerebbe in un torneo normale. Ricorda, questo è stato un torneo con buy-in da $500.000 pieno dei migliori giocatori di poker del mondo. Quando pensano al gioco, vanno diversi livelli più in profondità rispetto al giocatore medio.

Se dovessi provare la mossa di Seiver ad un torneo notturno, posso garantirti che qualcuno si aggrapperebbe al suo debole asso e chiamerebbe. Starebbero pensando: “Ehi, ho preso il mio asso. Potrei essere buono, non posso farmi bluffare“. Non “Perché scommette così tanto. La mia mano è davvero buona?”

Questa mano è stato un ottimo esempio di un top poker pro che ha sfruttato un’intera situazione per vincere un piatto. Ti mostrerà anche che i migliori giocatori trovano il modo di vincere. Probabilmente pensi di essere un giocatore di poker decente, ma chiediti: avresti scommesso al river in questa mano dopo aver missato il tuo progetto di colore? Ammetto che avrei checkato. Questo non significa necessariamente che sono un pessimo giocatore, ma mi dimostra che c’è spazio per migliorare.

Articolo scritto da Chad Holloway per Pokernews

"C'è chi pensa che sia impossibile prendere parte a tutti i tavoli finali dei tornei a cui si partecipa. Questo è vero per tutti. Tranne per chi li racconta".