Vai al contenuto

The Intelligent Poker Player – di Phil Newall

Fra tutti i libri di poker pubblicati recentemente, “The Intelligent Poker Player” di Phil Newall è certamente uno dei più controversi ed atipici.

L’autore, che nonostante abbia 23 anni è già da tempo un giocatore professionista, vanta infatti una formazione molto solida nel campo della statistica e dell’economia, e così ha deciso di provare ad implementare queste sue conoscenze nel poker: il risultato è un libro denso, avanzato e particolarmente interessante.

Composto da ben 376 pagine e disponibile al momento soltanto in lingua inglese per circa 20 €, “The Intelligent Poker Player” è decisamente qualcosa di molto diverso da un prontuario, e richiede al lettore attenzione. Infatti, a differenza di altri volumi qui non troverete soltanto cosa fare in situazioni di gioco specifiche, ma piuttosto una serie di spunti tutt’altro che intuitivi, eccellenti per chi ha già alle spalle una solida formazione pokeristica, ma che al contempo potrebbero scoraggiare il neofita.

Ad esempio, l’autore sfrutta il Limit Hold’em per dimostrare come le migliori giocate messe in atto da Polaris – un “bot” creato dall’università di Alberta per questa variante – siano spesso controintuitive, e come questo possa essere implementato anche nel No Limit Hold’em.

Bonus poker online
Scopri tutti i bonus di benvenuto

Molta enfasi è posta sul celare le informazioni e bilanciare i propri range, analizzando anche situazioni particolari (ad esempio, come giocare su un flop monotone o quando possa essere profittevole rilanciare soltanto al river), assieme ad altri contenuti non strettamente pokeristici ma non per questo meno interessanti.

C’è ad esempio un’interessante parte dedicata alla psicologia, ed un’altra molto ben scritta circa gli investimenti finanziari, oppure altre piccole perle come ad esempio l’utilizzo del criterio di Kelly nel Texas Hold’em e nella gestione del bankroll.

Gli appassionati di statistica, logica e teoria dei giochi, così come tutti i giocatori che già padroneggiano un poker avanzato, non potranno che apprezzare “The Intelligent Poker Player”, una lettura certamente da non prendere alla leggera ma che può risultare interessante anche lontano dai tavoli verdi virtuali.