Gioco legale e responsabile

Poker Pro

Salvatore Bonavena

Scritto da
09/09/2013 12:08

11.989


Nato e cresciuto a Gessaniti, in provincia di Vibo Valenta, il calabrese Salvatore Bonavena è certamente uno dei volti più noti nel panorama del poker live italiano, grazie a numerosi successi che è stato capace di cogliere nel giro di appena un paio d’anni.

bonavena-bio

Infatti, Bonavena cominci a frequentare il circuito live italiano attorno al 2006, riuscendo a cogliere diversi piazzamenti, come il secondo posto al campionato italiano di texas hold’em vinto da Cesare Florio o il terzo posto conquistato a “La notte del poker”, che gli era valso 90.000 € nel novembre del 2008.

Tuttavia, è soltanto un mese più tardi che l’Italia appassionata di poker texas hold’em imparerà a conoscerlo: Salvatore Bonavena vince infatti l’EPT di Praga davanti a Massimo Di Cicco, diventando il primo italiano ad aver mai trionfato in una tappa EPT, primato tutt’ora ineguagliato.

Bonavena tuttavia non si monta la testa: è un agente immobiliare e rimane coi piedi per terra, ma il poker ha ancora molto in serbo per lui, la strada del professionismo non è che questione di tempo.

L’anno seguente va infatti ITM all’interno del Main Event WSOP, e vince il Sisal Italian Championship of Poker, un torneo ad inviti cui partecipano i migliori giocatori del panorama nazionale. Come se non bastasse, a distanza di un mese – nel gennaio 2010 – vince l’IPT di Venezia superando nell’heads-up finale Giuseppe Diep, mentre nei mesi seguenti è 14esimo all’EPT di Berlino ed 11esimo alla tappa finale dell’EPT di Montecarlo.

Una volta ottenuto anche un nono posto all’IPT di San Marino, per lui non può che giungere la sponsorizzazione, ed è PokerStars a farsi avanti per mettere sotto contratto Salvatore Bonavena, un investimento che avrà sùbito un importante riscontro. L’italiano giunge infatti quarto in un evento WSOP di No Limit Hold’em da 2.500 $ di buy-in, dopo aver a lungo lottato per il braccialetto.

Sempre disponibile e mai altezzoso, Salvatore Bonavena a metà del 2010 può vantare vincite in carriera pari a circa 2 milioni di dollari, vincite che certo l’italiano farà di tutto per rendere ancora più consistenti in futuro.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento