Gioco legale e responsabile

Scommesse

Scommesse: in Turchia le statistiche premiano il segno Goal, in Russia lo Zenit è il fortino d’Europa

In questo periodo segnato dal Coronavirus, la maggior parte dei campionati è stata costretta allo stop. Di fatto si gioca solo in Turchia e Russia, per questo motivo cercheremo di fare luce sulle statistiche più importanti dei suddetti campionati. Una sorta di guida per affrontare nel miglior modo possibile i nostri pronostici, fra dati e cifre. 

Scritto da
17/03/2020 15:30

1.931


Turchia il Goal va di moda

Le scommesse si basano tantissimo sulle statistiche e così in Turchia saltano agli occhi diverse cose. Su tutte l’alta frequenza del segno Goal. Almeno una rete per parte sembra essere una costante per il massimo campionato turco. Nelle ultime 150 gare prese a campione, ben 92 volte è arrivato il segno Goal. Tradotto in percentuale si tratta del 61,33%. Insomma oltre una gara su due si chiude con almeno una rete per parte e in testa a questa speciale classifica troviamo il Trabzonspor che ha collezionato un sei su sei. Ovvero negli ultimi 6 match il Goal è sempre arrivato. 

Insomma la capolista del campionato segna e subisce con alta frequenza e al secondo posto (dei segni Goal) è insidiata dal Rizspor capace di infilare un poker di Goal nelle ultime 4 partite. Da evitare il Galatasaray invece, la cui difesa ha incassato appena 20 reti e si conferma la migliore dell’intero campionato. Per quanto concerne gli over 2.5 la situazione varia. Su 150 partite, almeno tre gol nello stesso match si sono verificati in 79 occasioni, ovvero il 52%. La miglior squadra sotto questo punto di vista è il Kayserispor che ne ha collezionati 17 su 26, a pari merito con il solito Trabzonspor  e il mai domo Fenerbahce

Per le statistiche spicciole invece, Il Kayserispor, ad esempio, ha perso dopo aver chiuso il primo tempo in svantaggio in 8 delle ultime 10 partite in trasferta. Quelli del Besiktas non hanno perso in 22 delle ultime 24 partite giocate in casa. Infine, l’Istanbul Basaksehir: ha vinto dopo aver chiuso il primo tempo in parità, in tutte le ultime 3 partite davanti al pubblico amico.

Zenit che difesa

Le statistiche per le nostre scommesse spostano obiettivo dalla Turchia alla Russia. Nella Russian Premier League si è ripreso a giocare da meno di un mese dopo la pausa invernale, ma il copione non cambia. Zenit dominatore e gli altri ad inseguire. La capolista del campionato è la difesa meno battuta D’Europa e vanta al passivo appena 10 reti in 22 match, quando ne mancano 8 alla fine della volata. Numeri impressionati per una squadra capace di segnare 44 volte.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Se generalmente la media gol non è fra le più alte nella Russian Premier League, c’è un’altra squadra che segna e subisce a raffica. Stiamo parlando del Rostov. Quest’ultimi hanno trovato la via della rete in 39 occasioni, per poi subire 36 volte. Non a caso il segno Over 2.5 è uscito in 13 delle loro ultime 16 gare. Un numero che deve far riflettere, per un campionato che ha solo il 46,57% di partite che si chiudono con almeno tre gol.

A testimonianza di quanto detto, troviamo l’FC Ufa con ben 8 segni Under 2.5 di fila. Se non è un record, poco ci manca. Restando sugli over 2.5, sembrano avere un feeling particolare con questo segno anche Ural e Orenburg entrambi a quota 14 su 22 partite. L’ultimo dato interessante che arriva dalla Russia, concerne il Krasnodar che in casa ha fatto 13. Vale a dire zero sconfitte in questa striscia di gare. 

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento