Vai al contenuto
slot online

Crisi energetica: 2.000 sale scommesse, bingo e slot a rischio chiusura, bollette dai €5.000 fino ai €30.000

Dalla pandemia alla crisi energetica, l’impennata del prezzo del gas e il conseguente rincaro delle bollette rischia di strozzare interi settori dell’economia italiana. Tra i più esposti c’è senza alcun dubbio il gioco terrestre, con quasi 2.000 tra sale scommesse e giochi a rischio chiusura secondo le stime dell’agenzia Agipronews.

Per gli addetti ai lavori, è necessario un intervento da parte del Governo con alcune misure di sostegno (come il credito d’imposta e una drastica riduzione della tassazione proprio sulle bollette).

Il ministro Cingolani oggi ha presentato il suo piano per la riduzione del consumo di gas che porterà a un risparmio di 3,1 miliardi di metri cubi l’anno (con la riduzione di un grado della temperatura massima che dovrà essere di 19 gradi per gli edifici pubblici e privati) ma mancano ancora misure efficaci a sostegno delle imprese italiane.

Rincari bollette per sale scommesse fino al 150%

Un brutto momento stanno vivendo 14.000 esercizi del gioco pubblico: le più esposte sono le sale giochi e bingo oltre alle agenzie scommesse. I rincari delle bollette nel settore sono arrivati al 150%. Questa crisi senza precedenti, unita alle conseguenze pesanti della pandemia, potrebbe spingere alla chiusura circa 2.000 imprese e 10.000 lavoratori.

Per l’Ufficio Studi di Confcommercio sono esposte alla crisi 120.000 aziende del terziario che danno occupazione a 370.000 persone.

Le bollette oramai hanno costi insostenibili

Una sala scommesse di media ampiezza spende circa 5.000 euro a bolletta. Ancora più esposte sono i bingo che hanno aree molto estese e costi ancora più insostenibili.

Una sala bingo pagava circa 10.000 euro al mese di elettricità ora si è vista più che triplicare i costi con bollette superiori a 30.000 euro. Secondo Ascob, l’associazione dei concessionari del Bingo, almeno il 10% delle sale sono a rischio sulle 192 autorizzate dai Monopoli.

Pronostici di oggi
Calcio Serie B
Spal – Genoa

Spal – Genoa è una delle sfide più attese per il settimo turno di Serie B. I ferraresi sono imbattuti da 5 match, con 2 vittorie e tre pareggi che collocano gli uomini di Roberto Venturato a quota 9 punti. Sei di ritardo dalla vetta, con 10 reti segnate e 9 al passivo. Rossoblu con 11 punti, a meno 4 dal tandem di testa, con una sola vittoria nelle ultime tre gare. Manca continuità per la formazione di Alexander Blessin: due vittorie iniziali in trasferta, prima del Ko di Palermo. Il Grifone ha trovato la via del gol in 7 occasioni, con 5 reti subite. In quattro dei sei match giocati fra le due truppe, sono arrivate una rete per parte. Il Goal è da provare.

goal/no goal ›
Goal
Formula 1 Formula 1
Gran Premio di Singapore: Gara

Non poteva mancare il tentativo di fare il "colpaccio", per i più temerari. E' sempre difficilissimo, per mille motivi, pronosticare chi potrà essere il primo pilota a ritirarsi. Noi ci proviamo ugualmente, indicando in Latifi, scaricato ufficialmente in questi giorni da Williams, come il primo pilota fuori dalla gara. La quota è gigantesca, e se dovesse correre demotivato e sfiduciato dagli ultimi avvenimenti contrattuali, chissà...

Pilota a punti si/no: F1 - Pilota a punti si/no ›
Nicholas Latifi
Calcio Ligue 1
Lorient – Lilla

Lorient – Lilla è il lunch match domenicale, della nona giornata di Ligue 1. I Naselli non vogliono smettere di sognare e con 19 punti sono al terzo posto. La formazione guidata da Régis Le Bris insegue la quinta vittoria di fila, con l’imbattibilità che resiste da 360 minuti. Lo score arancione recita 17 reti siglate e 12 subite. I Mastini hanno 13 punti e accusano una lunghezza di ritardo dalla zona coppe. I Campioni di Francia 2021 hanno vinto solo due delle ultime 4 gare, a fronte di altrettante sconfitte. La banda di Paulo Fonseca vanta 16 reti segnate e 16 incassate. Il match promette tante reti sulla carta e il Multigol 3-6 scalpita in lavagna.

Multigoal si/no ›
Multigol 3-6 Si
Scopri tutti i pronostici

Federico Freni, sottosegretario all’Economia con delega ai giochi, in un’intervista esclusiva a Nicola Tani di Agipronews ha promesso interventi immediati per il settore dei giochi. E’ probabile che venga introdotto il credito d’imposta ma sul tavolo del Ministero si sta ragionando anche su altre soluzioni. La situazione però rischia di essere grave e c’è poco tempo.

Molti imprenditori del settore chiedono una drastica riduzione della tassazione sulle bollette.

Anche negli altri paesi europei il problema è presente.

Le ordinanze in Germania per sale scommesse e casinò

In Germania sono entrate in vigore due ordinanze per il risparmio dell’energia da parte del Governo federale. Per le sale giochi e scommesse e casinò c’è l’obbligo di spegnere le luci delle insegne pubblicitarie all’esterno dei locali dopo le 22.00 fino alle 16 del giorno successivo. All’interno dei negozi invece la temperatura dovrà arrivare fino a 19 gradi (in precedenza era di 20 gradi).

In Gran Bretagna invece le associazioni di categoria hanno chiesto una riduzione della tassazione momentanea sulle slot machines per dare respiro ai titolari delle sale giochi.

Newsletter
Segui il nostro Bar Sport

Per rimanere aggiornato su eventi, quote e pronostici, segui il nostro canale Bar Sport su Telegram.

SEGUICI

(è gratis!)

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.