Gioco legale e responsabile

ABC del Poker · Psicologia · Strategie di Poker

Le 7 abitudini tipiche di tutti i giocatori di poker di successo: le hai anche tu?

Esistono buone abitudini che possono aiutare i giocatori di poker ad avere successo, ma che non hanno nulla a che fare con tecnica o strategia di gioco. Se le avete tutte quante, significa che siete player vincenti o che siete sulla buona strada per diventarlo.

Scritto da
15/10/2020 10:30

3.023


Che cosa rende vincenti i giocatori di poker? Perfetta conoscenza delle regole del poker e delle sue dinamiche, studio costante, analisi delle proprie prestazioni, gestione del bankroll, capacità di leggere l’avversario e un mindset di ferro sono condizioni imprescindibili.

A volte, però, tutto ciò non basta. I giocatori di poker vincenti condividono abitudini tipiche che, pur non potendosi sostituire ad una giocata corretta (ci mancherebbe!), permettono loro di concentrarsi meglio su ciò che richiede attenzione e ragionamento.

State seduti composti al tavolo

Molti giocatori di poker si piegano, si agitano, si contorcono al tavolo, con il risultato di affaticare schiena e muscoli. Questo porta a sentire maggiormente la fatica, soprattutto dopo ore di gioco, e ad avvertire dolori fastidiosi, con la conseguenza di non riuscire più a concentrarsi al 100%.

Un player di successo sa che un’ottima postura al tavolo è fondamentale: piedi paralleli e appoggiati a terra, tronco centrato, testa bilanciata e rilassata, braccia sciolte e relativamente libere di muoversi vi aiuteranno a evitare lo stress fisico che inevitabilmente influenza la vostra capacità di focus.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Respirate profondamente a inizio sessione

Se parlate con qualsiasi personal trainer o istruttore di yoga, vi diranno quanto la respirazione sia importante in ogni attività.

Quando vi sedete al tavolo, dopo aver assunto una posizione comoda e composta, fate qualche respiro profondo. Scoprirete che questo esercizio così banale ha un forte potere rilassante, capace di aumentare la vostra capacità di mantenere il controllo emotivo e di prendere le giuste decisioni di gioco.

La respirazione è utile per mantenere i livelli di energia e concentrazione, specialmente durante lunghe sessioni di poker.

Fate pause frequenti

Ok, lo capiamo, nessuno vuole alzarsi dal tavolo quando le cose vanno bene. Ma quella di alzarsi e sgranchirsi ogni 60-90 minuti è una buona abitudine che tutti i giocatori di poker di successo hanno.

Fare stretching, staccare (anche per pochissimi minuti), aiuta la circolazione del sangue. Inoltre, vi permette di valutare come state giocando, se il vostro è un tavolo profittevole o no, e se vi trovate nelle giuste condizioni mentali e/o emotive per continuare la sessione.

Trovate la vostra routine

Ogni mano di poker richiede una serie di piccole azioni e movimenti: compierli nello stesso modo è un altro buon modo per rimuovere le distrazioni e imparare a concentrarsi sulle parti importanti del gioco.

All’inizio di ogni mano, recuperate le vostre carte, sollevate un angolo e date loro un’occhiata mentre le proteggete con l’altra mano; memorizzatele, riposizionatele centrate sul tavolo e proteggetele con un card protector.

Imparare a compiere questi gesti in maniera uniforme ed efficiente vi aiuterà a rimanere rilassati al tavolo, proiettando l’immagine di un giocatore sicuro di sé agli occhi degli avversari.

 

giocatori poker abitudini

Lo splendido sorriso di Kristen Bicknell

 

Contate il piatto

Anche questa deve diventare un’abitudine, qualcosa di automatico e che nessuno possa notare. Inizialmente, contare il piatto è un esercizio non proprio semplice, per chi non è abituato: fatelo anche in maniera evidente, e anche se questo vi rallenta un po’. Presto, diventerà una routine.

Se riuscite a contare sempre mentalmente la dimensione del pot, la velocità del vostro gioco non diminuirà mai, neppure quando vi trovate in un piatto e dovete affrontare una decisione difficile: insomma, eliminerete un possibile tell.

Puntate con decisione

Createvi una routine anche quando dovete effettuare una puntata, o dovete foldare. Potete ad esempio prendervi una pausa di un paio di secondi prima di agire, anche se non vi serve perché sapete già che state per foldare.

Prima di ogni decisione, decidete quanto volete puntare, annunciate la bet, raccogliete le chip necessarie davanti a voi e poi effettuate un movimento deciso per investirle nel piatto.

In questo modo, eviterete il possibile tell dettato dall’indecisione, in cui cadono molti giocatori scarsi o alle prime armi, proiettando anche in questo caso un senso di fiducia in voi stessi.

Giocatori di poker, sorridete!

Molti giocatori hanno una poker face da veri duri, perché pensano che questo sia un buon modo per intimorire gli avversari.

In realtà, questa attitudine rischia di rendere gli avversari sospettosi, cauti, stressati e meno disposti ad azzardare. Siete sicuri di volere proprio questo mentre giocate a poker?

In generale, più un giocatore di poker si mostra felice e amichevole, e più i suoi avversari saranno rilassati e, di conseguenza, disposti ad entrare in azione.

Tag:

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento