Gioco legale e responsabile

Strategie di Poker

Nessuna paura con le size. A poker ogni lasciata è persa, siate coraggiosi

Chi di voi non ha mai sentito la frase “gioca alla grande per vincere alla grande”? Le size sono un ingrediente necessario per raggiungere questo obiettivo

Scritto da
02/07/2020 20:12

975


Le size sono importanti, per valore e per bluffare

CONSULTA OGNI GIORNO IL NOSTRO CALENDARIO DEI TORNEI ONLINE: CLICCA QUI

Il vecchio saggio 

Quando sei in un vantaggio palese in un colpo è il momento di provare a scegliere quelle size che costringano il nostro avversario a pagare. 

Bisogna farlo con la speranza di trovare quella misura che ci possa soddisfare, ma che non sia esagerata da farlo fuggire via. Questo potrebbe essere abbastanza ovvio, anche per il giocatore principiante. 

Ma come decidi se puntare il minimo, tutto quello che hai di fronte o un importo intermedio?

Non c’è una risposta semplice, ovviamente. Si potrebbe scrivere un intero libro sull’argomento e non coprire ogni eventualità. 

Cosa vuoi realizzare con la tua size?

Diciamo che sei in una succosa partita da $ 1/2 NL, una che coinvolge un numero di avversari che non hanno molta esperienza. 

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Il difetto generale dei tuoi rivali è che giocano troppe mani preflop, quindi restano affascinate a lungo dal colpo in cui sono impegnati, spesso chiamando quando dovrebbero passare. Nel frattempo stai giocando in modo selettivo e aggressivo, rendendo il tuo gioco ideale e profittevole.

Ora immaginiamo una situazione in cui stai affrontando una decisione al turn, quella in cui devi capire quanto scommettere contro un avversario che sta inseguendo un colore.

L’esempio classico

Stai andando bene, avendo raddoppiato il tuo stack iniziale a circa $ 600. 

Sei abbastanza fortunato da ricevere a a in mid position, e, dopo un paio di limpers rilanci a $ 10. 

Il bottone e il piccolo buio ti chiamano, e il flop arriva j 7 5 .

Con uno stack di circa $ 400, il piccolo buio fa check e tu c-betti a $ 20, guadagnando il fold dal bottone. 

Il piccolo buio sembra molto indeciso ma poi decide di chiamare prima che un k scenda sul turn. 

Il piccolo buio fa di nuovo check e ora ti ritrovi a pensare a quanto scommettere.

Il tuo primo pensiero dovrebbe essere quello che ti porta ad avere il dubbio su cosa vuoi realizzare con la tua bet. 

Una volta stabilito ciò, il tuo pensiero successivo dovrebbe essere quello di determinare quale dimensione della scommessa raggiungerà meglio tale obiettivo.

Mettiamo che qui il tuo obiettivo primario possa essere quello di proteggere la tua mano. 

Non devono fuggire, devono sbagliare.

Sei in testa e non vuoi essere sorpassato. Quindi pensi che dovresti puntare in grande per scoraggiare il tuo avversario a chiamare. 

Pensi che per farlo potresti puntare $ 100 o giù di lì, in questo modo vinceresti il ​​piatto senza il rischio di essere superato da una eventuale carta nemica al river.

Ma poi ricordi che qualcuno in qualche sito di poker, incoraggia i giocatori a non fare enormi scommesse per spingere gli avversari a uscire dalla mano, ma piuttosto a sedurli con una size che li spinga a mettere con pot odds non convenienti per loro. 

L’idea è che alla lunga guadagnerai di più tenendo i tuoi avversari nelle mani facendo pagare loro il prezzo sbagliato, piuttosto che convincerli a foldare correttamente utilizzando size enormi che loro rifiuteranno di chiamare.

Puntando un importo che pensi che il tuo avversario possa chiamare in modo errato, scegli di scommettere $30 e dargli pot odds pari a circa 3 a 1. 

In tal modo, incoraggi un suo call, anche se il prezzo è un po’ troppo costoso per giustificarla da parte sua. 

Call e soddisfazione 

Il nostro rivale chiama e al river arriva un a , per un board finale che dice j 7 5 k a .

Pensi di fare un’altra piccola puntata di $ 30, nel caso in cui il tuo avversario abbia qualcosa con cui chiamare. 

Ed effettivmante è così, chiama, mostrando k 9 per una coppia di re e un progetto di colore missato. Vinci il piatto e ti senti dannatamente bene. 

Congratulazioni.

Ma c’è sempre un “ma”

Ci sono tutta una serie di linee che vanno considerate oltre a quella intrapresa, linee che potrebbero essere pagate dai giocatori meno esperti semplicemente aumentando le nostre size. 

Cosa accadrebbe se i tuoi avversari fossero tutti giocatori che non riescono a passare un progetto di colore, indipendentemente dal prezzo che stanno pagando per vedere il river? 

Ci sono molti di questi giocatori, molti più di quello che pensi, soprattutto nei low buy in. 

Contro un giocatore del genere che potrebbe chiamare una puntata molto alta, dovresti fare una puntata enorme al turn, non tanto perché folderà, ma, al contrario, proprio perché potrebbe chiamarla ad un prezzo palesemente sbagliato. 

Ecco alcuni possibili motivi per cui rendere sensata una big bet:

  • Hai dominato il tavolo, stai vincendo e potresti avere un’immagine fin troppo aggressiva o addirittura sembrare antipatico.
  • Lo stack del tuo avversario è diminuito molto di recente e potrebbe essere psicologicamente affranto e pronto a scommettere una cifra sbagliata su un’ulteriore mano.
  • Il tuo avversario sembra il tipo che non può resistere quando si tratta di pescare un’altra carta.
  • Hai già chiaramente bluffato con successo e il tuo avversario lo sa.
  • Il tuo avversario ha fatto una chiamata simile e ha vinto la mano pescando in bluff un precedente rivale.
  • Il tuo avversario è fondamentalmente un giocatore d’azzardo e non un buon giocatore di poker.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento