Gioco legale e responsabile

Strategie di Poker

A poker non bastano i punti per valore, i tre consigli per portare a casa i piatti senza equity

Alcuni giocatori, quelli che ottengono successo, vincono più piatti senza dover mostrare la mano migliore. Occorre vincere le mani con bassa equity

Scritto da
07/09/2020 18:21

1.638


 

equity

In un gioco come il poker, l’equity è certamente importante, ma a tutti viene data la stessa quantità di buone e cattive mani nel lungo periodo. Allora perché alcune persone hanno un enorme successo in questo gioco e addirittura lo trasformano in carriere vincenti, mentre la maggior parte degli altri lotta per stare lì nel mezzo, a provare a strappare un pareggio?

La risposta è piuttosto semplice, davvero. Alcuni giocatori, quelli che ottengono costantemente successo, vincono più piatti senza dover mostrare la mano migliore.

Imparare a vincere più piatti senza la mano migliore è veramente il Santo Graal di come vincere a poker. 

In questo Articolo:

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

1. Ruba i bui più spesso, anche con poco valore

Quando le persone pensano di poter vincere più piatti senza la mano migliore, raramente pensano al modo più comune e più semplice per iniziare a farlo. E tutto accade prima del flop.

CONSULTA OGNI GIORNO IL NOSTRO CALENDARIO DEI TORNEI ONLINE: CLICCA QUI

Ogni volta che rubi i bui con successo, vinci il valore dello small blind e del big blind (di solito 1,5 big blind in totale) senza nemmeno dover mostrare la tua mano.

Quando una buona percentuale di vincita ai micro limiti online di questi tempi, è spesso considerata di appena 5 BB / 100 (cinque big blind per 100 mani), dovresti rivalutare il concetto del valore che possiamo attribuire a questo 1.5 BB un po’ più spesso.

Il suggerimento è di cercare più punti deboli nei giocatori che occupano i Blind, in modo tale da scovare quello che oppongono minore resistenza. 

2. Semi-Bluffare al Flop

Un altro modo per iniziare a vincere più piatti senza showdown è quello di rilanciare in semi-bluff al flop.

In molti casi chiamare può andare bene, ma la cosa grandiosa del mixare con dei rilanci è che spesso finirà la mano proprio in quel momento. O almeno ti darà di nuovo il controllo del piatto.

Ad esempio, supponiamo di avere a j {a-Hearts} {j-Hearts} su un flop di 3 6 10 {3-Hearts} {6-Spades} {10-Diamonds}. Questa è una mano con molta equity nascosta: due progetti backdoor (colore e scala), più due overcard forti. In una situazione del genere, un rilancio al flop può spesso darti ancora più modi per vincere il piatto.

A volte, dopo che hai rilanciato, il tuo avversario lascia una mano migliore come una coppia media o una coppia inferiore e tu riuscirai a vincere subito il piatto, il che è, ovviamente, fantastico. Ma anche se il tuo avversario chiama, puoi sparare un’altra puntata su tante carte al turn come qualsiasi cuore, assi, re, regina o Jack.

Non fraintendere. Solo chiamare al flop qui può andare bene ed è anche quello che dovresti fare la maggior parte delle volte.

Ma se vuoi iniziare a vincere più piatti senza presentarti allo show-down senza valore, mixare un gioco creativo come questo a volte può davvero aiutarti a raggiungere quell’obiettivo. Ti renderà anche un giocatore molto più difficile contro cui giocare.

3. Floating per poi portare a casa il pot con poca equity

Un altro ottimo modo per iniziare a vincere più piatti senza showdown è semplicemente far floatare il flop e portare via il piatto in una street successiva.

La mano che abbiamo appena discusso sopra è un ottimo esempio di un punto in cui dovresti farlo. Se l’idea di foldare non ti è mai passata per la mente, questa potrebbe essere una delle ragioni principali per cui i tuoi risultati nel poker non sono ancora come vorresti che fossero.

Ricorda che mentre è bene essere selettivi con le mani che giochiamo e i rischi che corriamo, non vincerai mai piatti nel poker continuando a foldare. Dobbiamo vincere più della nostra giusta quota di piatti quando nessuno ha davvero niente di eccezionale per portare a casa i pot.

Questo è un ottimo spot per floatare, perché abbiamo così tanta equity nascosta con progetti backdoor e overcard forti. In effetti, quasi la metà delle carte che usciranno al turn miglioreranno direttamente o indirettamente la forza della nostra mano. 

Floatare il flop e puntare al turn è particolarmente efficace contro molti dei giocatori più deboli che incontrerai nei microlimiti, sia nel poker dal vivo che quando in quello online. Ci sono molti giocatori che ci proveranno al flop ma essenzialmente si arrenderanno al turn se sei ancora in gioco e loro non hanno granchè.

Assicurati di identificare più situazioni come questa in cui hai una ragionevole backdoor equity e pensi che sia possibile battere il tuo avversario.

Se vuoi iniziare a vincere più piatti senza dover mostrare la mano migliore e, infine, migliorare i tuoi profitti ai tavoli, imparare a portare via il piatto in punti come questo è letteralmente il ground zero.

Pensieri finali

Il poker è un gioco facile da imparare. Chiunque può decidere di puntare quando ha una coppia di assi o passare quando non ha nulla. Ma il vero vantaggio dell’abilità deriva dall’imparare a convincere il tuo avversario a passare quando tutto ciò che hai è asso-alto, un progetto debole o forse una coppia inferiore. È così che i migliori giocatori vanno davvero avanti.

La cosa bella del gioco del poker è che queste sono alcune delle situazioni più comuni in cui ti troverai. Cioè, la maggior parte delle volte nel poker nessuno ha davvero niente di buono.

Tu cosa ne pensi? Lascia il tuo commento