Vai al contenuto

PokerStars: prima licenza negli States

Nonostante le manovre di disturbo dell’AGA, PokerStars è riuscita ad ottenere il 10 aprile la prima licenza provvisoria nello Stato del New Jersey per la gestione dell’ Atlantic Club, il casinò di Atlantic City acquistato a novembre per 50 milioni di dollari (più tutti i debiti pregressi).  La notizia è stata ufficializzata solo in queste … Continued

Vanessa Selbst interviene nel processo ‘DiCristina’

Non solo in Italia, anche negli Stati Uniti il poker live non autorizzato tiene banco nelle aule dei tribunali: nel processo di appello dello storico caso ‘DiCristina’, sono intervenuti anche autorevoli membri della Poker Player Alliance come Vanessa Selbst, Mike Sexton, Greg Raymer, Jonathan Little e James McManus.

Crack Cipro: a rischio le poker room statunitensi

A Cipro sono arrivati quattro container con 5 miliardi di euro cash, per garantire la liquidità delle banche isolane oramai in ginocchio. Si parla di un buco pari a 10 miliardi di euro. Stamani agenti armati sorvegliavano l’entrata dei principali istituti di credito, alla riapertura dopo due settimane.

Barack Obama dà il colpo di grazia al poker americano

Negli Stati Uniti le elezioni presidenziali incombono e la riapertura del mercato dell’online sembra sempre più una chimera: dopo l’ultima presa di posizione dei Democratici, l’unica cosa certa per i siti di gambling sarà l’applicazione della normativa federale UIGEA. Su tutto il resto cala un silenzio che non promette nulla di buono per l’industria dell’e-gaming … Continued

Poker online: verso la fine del sogno americano

Negli Stati Uniti, l’industria del poker online rischia di vivere per molti anni un clamoroso stallo. Dall’aprile 2010 gli States sono solo sulla carta il primo mercato mondiale, la leadership effettiva spetta alla Germania che – pur senza una regolamentazione – copre il 10% dell’action mondiale. Il baricentro si sta spostando verso il Vecchio Continente … Continued