Gioco legale e responsabile

Come pensano i Pro

L’analisi di un errore che si rivela catastrofe. Conoscere le odds

L'esatta conoscenza delle odds a noi favorevoli che ci permetteranno di fare profit nel lungo periodo, è fondamentale per poi non dover provare ciò che è successo a Ryan Leng

Scritto da
17/06/2021 17:30

574


Ryan Leng ci parla di odds Courtesy PokerNews e Hayley Hochstetler

Ryan Leng ci parla di odds Courtesy PokerNews e Hayley Hochstetler

Nel recente Main Event dell’MSPT Venetian da $1,100, ho visto giocare una mano a tre tra Christian Jensen, Nuri Kural e Ryan Leng.

Leng limpa da early position

Essa ha avuto luogo al livello 5 (200/400/50) quando Leng, che ha vinto un braccialetto alle World Series of Poker quest’estate, ha limpato da early position prima che il giocatore da hijack rilanciasse a 800. Il cutoff ha chiamato e poi Jensen è andato all in per 6.700 dal bottone.

Kural ha chiamato dal big blind e l’azione è tornata a Leng, che ha chiamato lasciandosi solo 5,600 dietro. 

Gli altri due giocatori hanno foldato e c’è stata una side acrtion su un flop 9 a 5 .

Entrambi i giocatori attivi hanno fatto check, ma poi Leng ha chiamato una puntata di 1,000 sul 2 del turn. 

In ultima strada i giocatori sono tornati invece a fare check al river, un 5 e il dealer ha ordinato lo showdown per tutti.

Confronto Bonus Poker

Questo comparatore confronta i bonus di benvenuto attualmente verificabili sui bookmaker italiani. Questa tabella ha una funzione informativa e i bookmaker sono mostrati a rotazione casuale.

Kural: 8 8  

Leng: 10 9

Jensen: q q

Le donne di Jensen hanno tenuto e gli hanno permesso di triplicare lo stack mentre Leng si è aggiudicato il piccolo side pot. 

Ero curioso di sapere perché Leng avesse giocato in quel modo, e così ho parlato con lui durante una pausa. 

Le parole di Leng

Leng non era contento del modo in cui ha giocato la mano, ma era comunque disposto a condividere i suoi pensieri con noi.

Ho preso delle decisioni non lucide che penso potrebbero essere abbastanza comuni nella comunità del poker… la pigrizia nel periodo di re-entry”, ha detto. 

La sera prima sono uscito da un torneo in cui ho fatto deep run senza andare a premio in un evento da $10K al Poker Masters, quindi giocare a $1K mi è parso psicologicamente piuttosto debole e di poco interesse in quel momento.

Credo sia giusto con l’open-limp a questa profondità di stack. Un rilancio a 2.2x è abbastanza standard in questo punto, ma il tavolo era piuttosto attivo e non volevo essere messo in una posizione in cui dovevo giocare contro una 3-bet fuori posizione.

Il mini-raise da hijack non ha alcun senso, e non sono preoccupato che abbia una mano premium.

“Il bottone era corto e cercava uno spot adatto per pushare, quindi quando spinge gli do un range ragionevole di 55+, AJo+, ATs+, KQs.

Con questa azione davanti a me, il big blind non dovrebbe mai flattare nulla qui. 

L’importanza delle odds

La negazione dell’equity e la protezione gli servono meglio in questa situazione, anche con AA e KK, poiché il suo flat darà a me, al hi-jack e al cut-off ottime odds per partecipare e vincere questo pot così grande”.

“Il big blind ha callato e io devo chiamare 6,300 per vincere 22,100, esattamente 3,5 a 1. 

A 3,5 a 1 dovrò vincere la mano il 28,5% delle volte per rendere redditizio il mio call. 

A questo punto può diventare facile per me pensare, ‘Sto ottenendo ottime odds con un suited connector, se foldo ho 12K da 20K di stack iniziale, ma se chiamo e vinco il pot posso ritrovarmi con uno stack interessante. Se chiamo e perdo posso semplicemente rientrare e avere uno stack fresco di 50bb”

“È chiaro ci stiamo mettendo in una proposta perdente qui, che ci fa perdere soldi nel lungo periodo. Dato il summenzionato range del bottone e dando al big blind un range con {a-}{a-} come trap e alcune mani che dovrebbero essere shove, il contesto assomiglia a questo:

odds

Potresti interpretare questa situazione così: –Siamo abbastanza vicini, solo l’1,5% dal pareggio nel lungo periodo e questo è un buon momento per giocare quando hai la possibilità di rientrare'”, ha spiegato Leng.

“Ma in realtà, ci stiamo mettendo in una situazione perdente che ci costerà denaro a lungo termine. Se foldiamo questi punti perdenti, risparmieremo chip e buy-in nel lungo termine. In questo caso specifico, sono stato punito perdendo questo piatto che è ha originato per me altri tre proiettili senza accumulare chips per il Day 2.

Articolo scritto da Chad Holloway per PokerNews