Vai al contenuto
Empoli

Trading sportivo: come “speculare” sul mercato live Under 2.5 nel betting exchange

Nel mondo del trading sportivo e sulle piattaforme di betting exchange come Betfair (scommesse) , esistono diverse strategie che possono essere applicate e che nel lungo periodo possono essere profittevoli, con i necesari accorgimenti che vi andremo a illustrare.

Una di queste strategie è il trading Under 2.5, che si basa sulla previsione di partite con un numero limitato di goal segnati. Sappiamo che quando indichiamo Under 2.5, la bet per essere vincente deve finire con una somma goal pari o inferiore a 2 (quindi 0-0, 1-0,0-1, 1-1, 2-0, 0-2).

Abbiamo notato che – in base a uno studio statistico – nei mercati Under 2.5/Over 2.5, vi sia più valore atteso sull’Under. Il campione statistico è di circa 53.000 bets. Lo studio ha evidenziato che il 51% delle partite ha una media di goal inferiore a 2.5. Scommettendo costantemente sull’Under 2.5, si sarebbe potuto ottenere un rendimento superiore al 6%. Fate attenzione perché il maggiore valore sull’Under lo si trova quando le quote sono superiori a 2.00, quindi quando i mercati pensano che questo segno sia improbabile.

Tuttavia, trovare il valore nelle quote dell’Under 2.5 non è un compito facile. Questo articolo proporrà una strategia particolare che sfrutta i primi 15/20 minuti di gioco, quando di solito vengono segnati meno goal.

Betting exchange: fare trading sull’ Under 2.5, i presupposti

La strategia si basa su due fattori chiave: il tempo e la liquidità. Nel trading sportivo, le quote sull’Under tendono a diminuire col passare del tempo se non viene segnato un goal. L’abilità del trader sta proprio nello speculare sul tempo e sul crollo della quota.

Pertanto, l’obiettivo è sfruttare il fattore tempo, ma senza rimanere esposti sul mercato più del necessario. Lavorando con quote alte, sopra 2, si può approfittare del fatto che queste quote tendono a diminuire rapidamente. D’altra parte, lavorando con quote basse, si corre il rischio di rimanere in gioco più a lungo e di essere esposti al pericolo di un goal, poiché le quote diminuiranno gradualmente, visto che il mercato già prematch ha previsto e stabilito un prezzo che ritiene giusto. Quindi ci metterà un pò prima di spostarlo verso il basso.

Under 2.5: andare contro il mercato ma farlo in maniera prudente

Questa strategia funziona meglio quando si va contro il mercato, cioè quando si scelgono partite in cui ci si aspetta un numero ridotto di goal, quando invece gli altri scommettitori e i bookmaker hanno battezzato la partita da over.

Ad esempio, si possono cercare partite in cui due squadre hanno una propensione all’Over 2.5, ma il match si prevede equilibrato, soprattutto nel primo tempo. In questo caso, si può sfruttare la prima parte della partita con una quota alta sull’Under 2.5.

La strategia può anche essere applicata quando una squadra è nettamente favorita (cercate però di essere ancora più cauti), ma si sa che la squadra avversaria ha una difesa molto organizzata e sarà difficile da superare, magari utilizza anche un modulo molto attento. È importante trovare una squadra favorita che di solito inizia la partita lentamente. Idealmente, la squadra favorita dovrebbe giocare in trasferta. Le quote ideali per questa strategia sono comprese tra 2.00 e 3.00. Naturalmente più ci allontaniamo dalla quota 2 e più siamo a rischio, ma se il goal non arriva, le quote crolleranno, soprattutto se non ci saranno molte occasioni da goal nei primi minuti.

Strategia Under 2.5: quando entrare nel mercato (ma pianificare una exit strategy)

È consigliabile entrare nel mercato prima dell’inizio della partita sull’Under 2.5 ma giocando sempre nel pieno rispetto del nostro bankorll, quindi rischiando una piccola percentuale del nostro budget. I più prudenti applicano l’1% del bankroll, i più audaci arrivano al 3%. In ogni caso bisogna essere molto responsabili.

Successivamente, osservate i primi minuti di gioco: se le squadre non sembrano essere particolarmente pericolose in attacco, è meglio rimanere in gioco e monitorare l’evolversi della situazione, confidando in un crollo della quota.

Tuttavia, se ci sono numerose occasioni da rete, potrebbe essere opportuno uscire dal mercato. È importante valutare attentamente la situazione e prendere una decisione in base alle circostanze. Se le quote sull’Under rimangono stabili e non subiscono variazioni significative dopo 5 minuti, potrebbe essere consigliabile uscire dal mercato, perché gli altri trader ci stanno dando un’informazione che attendono un goal a breve.

I punti di uscita per calmierare il rischio

Applicando questa tecnica su Betfair, la strategia prevede la programmazione di quattro “bancate” progressive ogni 10/20 centesimi sulla quota Under 2.5. Ad esempio, se si scommette l’intero importo a una quota di 2.30 sull’Under 2.5, si possono distribuire le puntate come segue:

– Puntata: intero stake a 2.30

  • Prima Bancata: bancare 25% dello stake a una quota di 2.20
  • Seconda Bancata: bancare 25% dello stake a una quota di 2.10.
  • Terza Bancata: bancare 25% dello stake a una quota di 2.00.
  • Quarta bancata bancare 25% dello stake a una quota di 1.80

    Se non viene segnato alcun goal durante il periodo stabilito, si può ottenere un profitto potenziale grazie a questa progressione nei primi 15-20 minuti di 50 centesimi di quota.

    Mettiamo caso di avere uno stake di 20 euro da puntare a quota 2,30 (profitto potenziale 26 euro). Ecco la exti strategy progressiva:
  • Prima Bancata: bancare 5 euro a una quota di 2.20 (responsabilità 6 euro)
  • Seconda Bancata: bancare 5 euro a una quota di 2.10 (resp. 5.50 euro)
  • Terza Bancata: bancare 5 euro a una quota di 2.00 (resp 5 euro)
  • Quarta bancata bancare 5 euro a una quota di 1.80 (resp 4 euro)

    Il profitto potenziale è di 5,50 euro (lordo) che può sembrarvi una cifra minima (paragonata ovviamente a uno stake di 20 euro). In realtà è il 27,5% di ROI (lordo)

    Il segreto per essere vincenti è quello di avere un’ottima selezione ma soprattutto di essere molto coerenti se viene segnato un goal nei primi minuti. L’abilità è di contenere le perdite e di applicare stop loss efficaci.

Strategia Under 2.5: il fattore liquidità

E’ importante scegliere match di campionati di primo piano con forte liquidità nel mercato Under 2.5 / Over 2.5. Con bassa liquidità gli scambi saranno difficili. Non ci saranno grosse difficoltà nell’entrare ma nell’uscire si e la strategia sarà snaturata perché invece di stare sul mercato 15-20 minuti rischiate di rimanerci molto più a lungo.

Puoi scoprire nella nostra guida i migliori bonus benvenuto scommesse

COMPARAZIONE BONUS DI BENVENUTO
Fino a 70€ alla registrazione + 200€ Fun bonus + 20.000€ con “Salva il bottino”
15€ Bonus free + fino a 1.000€ sul primo deposito + 9€ extrabonus

Strategia Under 2.5: conclusioni

La strategia di trading Under 2.5 nel trading sportivo può offrire opportunità interessanti per ottenere soddisfazioni nel lungo periodo ma è tutt’altro che semplice e non la ritengo una strategia sistematica, ovvero che si possa applicare in molte partite, soltanto solo per determinate squadre che hanno caratteristiche particolari, soprattutto nel primo tempo.

Ad esempio l‘Empoli quest’anno è stata una delle squadre a segnare di meno nel primo tempo: solo 15 reti, peggio hanno fatto solo Cremonese (11) e Sampdoria (14) ma la squadra toscana ha subito in proporzione poco (16) ma è stata una delle migliori difese (nella prima frazione l’Inter ne ha subiti solo 3 in meno). Poteva essere la squadra ideale per questa strategia in Serie A.

Sfruttando il primo quarto d’ora di gioco e lavorando con quote alte, si può massimizzare le possibilità di successo. Tuttavia, è fondamentale valutare attentamente le partite e le squadre selezionate, nonché seguire una gestione prudente del rischio. Implementando correttamente questa strategia, si può aumentare la probabilità di ottenere risultati positivi nel trading sportivo.

Editor in Chief Assopoker. Giornalista e consulente nel settore dei giochi da più di due decenni, dal 2010 lavora per Assopoker, la sua seconda famiglia. Ama il texas hold'em e il trading sportivo. Ha "sprecato" gli ultimi 20 anni della sua vita nello studio dei sistemi regolatori e fiscali delle scommesse e del gioco online/live in tutto il Mondo.
MIGLIORA LE TUE SCOMMESSE CON LE NOSTRE GUIDE